Differenze tra le versioni di "Pietra alberese"

nessun oggetto della modifica
 
Come pietra da costruzione è stato molto utilizzata (generalmente a vista), fino a tempi recenti nell'edilizia storica e nell'architettura monumentale di [[Prato]] (per esempio le case torri disseminate nel centro storico ed il [[Duomo di Prato|Duomo]], il cui paramento esterno è in blocchi di alberese) e in minor misura di [[Pistoia]]. A Firenze fu usata soprattutto per produrre calce da malta, con poche eccezioni (come la [[Certosa di Firenze|Certosa]]).
Dopo la messa in opera, durante gli anni, si può manifestare un cambiamento di colore di estese aree che dall'originario bianco, diventano giallo-marrone.
 
In Toscana il termine "alberese" può essere impropriamente utilizzato per altri materiali litici come altri calcari presenti nell'area di [[Santa Fiora]] o nell'area pisana ed in genere qualsiasi formazione costituita in prevalenza da calcari marnosi, siltosi o silicei, bianchi o grigi definiti pure genericamente [[galestro|galestri]].