Differenze tra le versioni di "Antonio Azzollini"

nessun oggetto della modifica
 
Balza agli onori della cronaca (e del Web<ref>per la immissione in rete del filmato relativo al dibattito in Consiglio comunale, così come riportato anche in prima pagina dalla [[Gazzetta del Mezzogiorno]] del [[2 ottobre]] 2008.</ref>) nel settembre 2008 perché, in seguito ad un ricorso della Commissione femminile della [[Regione Puglia]], il [[T.A.R.]] "impone" la presenza femminile (le cosiddette "''quote rosa''") in Giunta non ritenendo sufficiente l'elezione in Consiglio Comunale di sole 4 donne<ref> Brattoli e Latino in maggioranza, Minuto e Claudio in minoranza.</ref>.<br/>
Notoriamente goloso della [[crema gianduia]] (del cui marchio ''Nutella'' ha saputo sfruttare l'immagine facendone un cavallo di battaglia vincente nella campagna elettorale della primavera del 2008), fa della sua aria trasandata un "marchio di fabbrica" e del suo divorare libri (che accatasta confusamente) una prerogativa. É [[Avvocato]] dal [[1984]] e [[Cassazionista]] dal [[1999]], specialista in [[diritto civile]], fiscale, [[diritto tributario|tributario]], societario, [[diritto commerciale|commerciale]]. Il fratello Niccolò, [[dottore commercialista]] ed a sua volta consigliere comunale [[socialista]] di Molfetta per molti anni, è Presidente della Cooperativa Cattolica-Popolare (oltre 10.000 soci) dopo essere stato Presidente della locale Banca Cattolica prima che fosse assorbita dal Gruppo [[Banca Antonveneta]] di cui è stato consigliere d'amministrazione fino allo sciglimento del cda stesso in seguito alla fusione con l'[[Banca|Istituto Bancario]] [[Monte dei Paschi di Siena]].
 
== Note ==
Utente anonimo