Differenze tra le versioni di "Borlengo"

7 byte aggiunti ,  11 anni fa
===Borlengo nelle cotte===
Questo tipo di borlengo viene cucinato nel [[Frignano (territorio)|Frignano]], nelle valli del [[Dolo (fiume)|Dolo]], del [[Dragone (torrente)|Dragone]] e del [[Panaro]] nel [[versante]] occidentale.
Le padelle usate per cuocere il borlengo sono chiamate "cotte" o "cottole": due piastre in ferro di circa 28-30 cm senza bordo e con un lungo [[manico]]. Le cotte sono scaldate su un normale fornello e sono unte tradizionalmente con [[cotenna]] di prosciutto o con [[olio vegetale|olio di semi]]. Raggiunta la temperatura, l'impasto (la colla) viene versata su una delle due cotte che vengono poi sistemate una sopra l'altra. Il borlengo resta schiacciato nel mezzo per il tempo della [[cottura]] e le cotte vengono capovolte più volte per ottenere una cottura uniforme. La consistenza e lo [[spessore]] di questo tipo di borlengo dipende dalla quantità di [[acqua]] contenuta nella colla. Il [[condimento]] tradizionale è un [[pesto]] di [[aglio]], [[rosmarino]] e [[lardo]] (noto come ''[[cunza]] di Modena'', lo stesso usato per le ''[[crescenti]]'') a cui viene aggiunto [[Parmigiano Reggiano]] grattugiato. Il condimento viene aggiunto sul borlengo una volta che questo è cotto e al di fuori delle cotte. Esistono altresì condimenti alternativi con [[formaggio]] (aggiunto in fase di cottura) o [[Nutellacrema gianduia]].
La colla è un impasto liquido di [[farina]], [[acqua]] e [[sale]], ma anche per questo esistono varianti che contengono [[farina|farina integrale]], [[latte]], [[vino|vino bianco]] o [[uovo|uova]].
[[Immagine:Borlengo_colla.jpg|thumbnail|right|255px|La colla viene fatta colare sulle cotte per la preparazione del borlengo.]]
Utente anonimo