Apri il menu principale

Modifiche

1 byte aggiunto ,  10 anni fa
m
fix villagi
[[Immagine:France Lozère Lanuéjols Mausolée romain 1.jpg|thumb|right|300px|Il [[mausoleo]] romano di [[Lanuéjols]]]]
 
Si sa poco sui principali centri abitati dei Gabali. A parte Javols, si sà del villagiovillaggio di [[Banassac]], sviluppatosi ai tempi dell'occupazione romana. Il colle di [[Saint-Bonnet-de-Chirac]] veniva probabilmente utilizzato quale luogo di culto, così come la sommità dell'altura (''truc'') di [[Grèzes (Lozère)|Grèzes]]. D'altronde il villaggio di [[Grèzes (Lozère)|Grèzes]] (''Gredone'' all'epoca) sembra esser servito da [[oppidum]] prima della venuta dei Romani, perché è senza dubbio lì che una parte dei primi Gabali si sarebbe insediata al momento del loro arrivo nella regione, allo scopo di difendersi dagli [[autoctoni]].<ref>Indicazioni desunte dal percorso didattico realizzato nel villaggio e dal [http://grezes.lozere-online.com/presentation/index.php?r=hier&p=oppidum sito ufficiale]{{fr}}.</ref>
 
Fatto sta che la fortezza gallica, sostituita da un [[castrum]] romano, sarà a lungo il luogo di difesa privilegiato della popolazione. È lì, ad esempio, che si rifugiò la popolazione durante la prima invasione degli [[Alemanni]], nel [[III secolo]], organizzando una resistenza ad un assedio durato tre anni,<ref>Benjamin Bardy in ''Mende'', édition SAEP Colmar-Ingersheim, 1974, p. 14.</ref> respingendo l'invasione con il [[martirio]] di [[Privat de Mende|Saint Privat]].<ref>Félix Buffière, ''Ce tant rude Gévaudan'', tome I, p. 178.</ref> È [[Gregorio di Tours]] a informarci che la popolazione della diocesi « era asserragliata nei trinceramenti del [[castrum|campo]] di [[Grèzes (Lozère)|Grèzes]] ».<ref>{{fr}} [http://fr.wikisource.org/wiki/Histoires_-_1 Histoire des Francs - Livre premier].</ref> San Privat fu ritrovato dagli [[Alemanni]] nelle grotte che egli aveva trasformato in luogo di [[eremitaggio]] sul [[Mont Mimat|monte Mimat]]. Alcuni ritrovamenti mostrano che vi erano senza dubbio delle abitazioni ai piedi del monte, un borgo di nome Mimata, oggi [[Mende (Lozère)|Mende]].
3 969

contributi