Differenze tra le versioni di "Jean Bodel"

nessun oggetto della modifica
Nei necrologi raccolti dalla confraternita la morte di Bodel è registrata nei primi mesi del 1210.
 
Tra le opere che ci sono state tramandate, le più famose sono: diversecinque ''[[pastorella|pastourelles]]'', fra le più antiche tramandatici e le prime in lingua d'oïl, nove ''[[fabliaux]]'', il ''[[Jeu de saint Nicholas]]'', ''La Chanson des Saxons'' (Il canto dei [[Sassoni]]), i ''Congés''.
 
La sua opera più famosa è ''Jeu de Saint Nicholas'' nel quale Bodel racconta, utilizzando la [[satira]] e la [[commedia]], la storia di un [[miracolo]] effettuato dal santo che permise la conversione al [[cristianesimo]] di un saraceno. Inoltre si è in passato attribuita a Bodel la paternità del genere dei fabliaux, in quanto i suoi sono i più antichi pervenutici, e nelle sue opere "fabliaus" rima con "bodiaus", nome del poeta (da qui l'idea che possa avere inventato il termine).
Utente anonimo