Differenze tra le versioni di "Haidong Gumdo"

nessun oggetto della modifica
==Cos’è l’Haidong Gumdo==
 
Letteralmente “Il cammino della spada del mare dell’est” l’Haidong è l’arte della spada coreana basata sui principi della filosofia Taoista che si caratterizza per la straordinaria eleganza dei movimenti, per la scherma leggera e fluida, diretta anche verso molteplici avversari come su un ipotetico campo di battaglia e corredata da tagli e forme particolarmente dinamiche ed esteticamente coreografiche. Le tecniche del Gumdo, eseguite in posizioni basse e con movimenti tenaci, richiedono profonda concentrazione e un ottimo controllo della respirazione addominale.[http://www.haidong-gumdo.it]
 
==Origini e diffusione==
 
Benché la diffusione pubblica dell’Haidong Gumdo risale al 1960 anno in cui l’attuale presidente della Federazione Mondiale (Kim Jung Ho) codificò posture e tecniche di taglio, che apprese da un monaco, le origini di questa disciplina risalgono all'epoca della dinastia Koguryo (37 a.C. - 668 d.C.) ed era praticata da una categoria di grandi ufficiali conosciuti per il loro onore e per la loro grande lealtà.
L’ arte della spada coreana si è sviluppata a macchia d’olio in Cina, Giappone, Stati Uniti, Messico e Australia. In Europa è giunta soltanto dodici anni fa grazie al Maestro Han Sang Hyun, presidente della Europe Haidong Gumdo Association, e ha riscontrato un notevole successo in svariati Paesi dell’Unione. In Italia l’arte è stata introdotta nel settembre 2005 dal Maestro e direttore tecnico Flavio Piccioni, fondatore dell’ Associazione Italiana Haidong Gumdo.[http://www.haidong-gumdo.it]
 
==Le tecniche base delle spada==
*'''le forme''', un insieme di movimenti codificati eseguite nelle diverse posture (tecniche di difesa e di attacco, con una mano o a due mani);
*'''i moduli da combattimento''', che permettono di sapersi muovere in caso di difesa o di attacco contro una o più persone;
*'''meditazione e tecniche di respirazione''', che aiutano a rimuovere lo stress e la fatica e procurano energia e chiarezza mentale.[http://www.haidong-gumdo.it]
 
 
Le tecniche di base dell’Haidong Gumdo sono particolarmente incentrate sull'esecuzioni di tagli effettuati su canne di bambù o su fasci di paglia sostenuti da un supporto in ferro.
Per eseguire vari tagli simultanei sullo stesso supporto occorre assumere precise posture che permettono di fendere nelle diverse angolature.
Sin dalle prime cinture sarà possibile mettere alla prova le proprie capacità di controllo, precisione e destrezza di taglio, spegnendo una o più candele senza sfiorare la fiamma o tagliando un foglio di carta. Infine tagliare del bambù e dei fasci di paglia per mettere alla prova la forza e la velocità.[http://www.haidong-gumdo.it]
 
==La meditazione==
Questo stato di pura consapevolezza, è uno stato di calma molto piacevole e rivitalizzante che aiuta a rimuovere lo stress e la fatica e procura energia e chiarezza mentale.
La pratica della meditazione è inclusa nel programma pedagogico dell'Haidong Gumdo, permettendo così ad ogni praticante di sviluppare la padronanza delle sue proprie energie.
In seguito, ripetendo i diversi esercizi respiratori ed energetici, i praticanti potranno approdare alla realizzazione delle tecniche più complesse.[http://www.haidong-gumdo.it]
 
==L'Haidong Gumdo nel mondo==
Nel 2002 si sono tenuti i campionati del mondo in Corea ai quali hanno partecipato 50 nazioni e più di 1000 palestre.
Dato il buon esito, nel 2004, è stato organizzato un altro campionato con ancor maggior partecipazione.
Nel 2007 si terranno i campionati europei in Svizzera. Chiaramente i campionati non sono sportivi, ma solo dimostrativi, tipo valutazioni su tecniche di taglio.[http://www.haidong-gumdo.it]
 
==Campionati nazionali e internazionali di Haidong Gumdo[[http://it.wikipedia.org/wiki/Campionato_haidong_gumdo]]==
I Campionati nazionali e internazionali si dividono in: europeo e mondiale che sono eventi biennali (il primo si tiene nelle più belle capitali d’Europa mentre il secondo categoricamente in Corea)e il campionato italiano che si tiene ogni anno in primavera nelle più importanti città italiane.
Le competizioni sono suddivise in individuali, tra forme, taglio della carta, taglio della pallina, taglio della mela, spegnimento della candela e taglio del bambù, e in gruppo tra forma libera sincronizzata e combattimento dimostrativo. Tutti gli allievi hanno l’obbligo di competere nella gara di forme individuali, essendo esse le basi di questa disciplina mentre la partecipazione alle altre competizioni è a discrezione degli atleti. [http://www.haidong-gumdo.it]
 
Per approfondimenti è sopra riportato il collegamento
Utente anonimo