Differenze tra le versioni di "Società Sportiva Arezzo"

m
Nella stagione di [[Lega Pro Prima Divisione 2008-2009]], l'Arezzo è passato sotto la guida di [[Marco Cari]]. Nonostante l'ottima partenza e la presenza della squadra sempre nei piani alti della classifica, dopo le due sconfitte consecutive alla quinta e alla sesta giornata di ritorno, rispettivamente contro [[Taranto Sport|Taranto]] (0-1) e [[Società Sportiva Virtus Lanciano 1924|Virtus Lanciano]] (1-2, quest'ultima in casa), che hanno fatto scendere l'Arezzo al terzo posto, a 7 punti dal [[Gallipoli Calcio|Gallipoli]] capolista, hanno portato il [[24 febbraio]] [[2009]] all'esonero di Cari, con l'arrivo in panchina di [[Guido Ugolotti]] <ref> A.C. Arezzo, Comunicati, 24-2-2009, [http://www.arezzocalcio.it/archivio/notizia.php?art=2065 «Esonerato Marco Cari; la squadra affidata a Guido Ugolotti»]</ref>. La permanenza di quest'ultimo sulla panchina amaranto è però durata appena 5 giornate: dopo due vittorie (di cui una contro la capolista Gallipoli), un pareggio e due sconfitte, che hanno fatto scendere l'Arezzo al quinto posto, la dirigenza ha richiamato alla guida della squadra Cari<ref>{{cita web|http://www.arezzocalcio.it/archivio/notizia.php?art=2158|La squadra affidata a Marco Cari. Da domani in ritiro a Norcia.|07-04-2009}}</ref>. Quest'ultimo ha riportato l'Arezzo sul binario giusto: con due vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta nelle ultime sei giornate, gli amaranto hanno agguantato il quarto posto finale, guadagnandosi l'accesso ai play-off contro il Crotone.
 
Nella gara di andata, il [[31 maggio]] [[2009]], l'Arezzo si fa battere a domicilio per 2-1: al gol di Aurelio per i calabresi risponde Lauria per gli amaranto, ma il nuovo vantaggio ospite al 90' con Carcuro riduce al lumicino le possibilità di passaggio del turno.
 
Al ritorno, [[il [[7 giugno]] [[2009]], l'Arezzo subisce un autentico tracollo all'allo [[stadio Ezio Scida]] di Crotone: la partita termina con un umilante 4-0 dopo un monologo dei padroni di casa (reti di Pacciardi, Galardo, Scognamiglio e Russo).
 
==Tifosi==
63

contributi