Apri il menu principale

Modifiche

Cloruro d'alluminio

9 byte rimossi, 9 anni fa
nessun oggetto della modifica
 
==Caratteristiche==
La sua struttura chimica è particolare; nonostante sia il cloruro di un metallo, il [[legame chimico|legame]] tra l'atomo di alluminio e ciascun atomo di [[cloro]] è covalente e non ionico come sarebbe normale attendersi. L'alluminio è al centro di un triangolo equilatero ai cui vertici si trovano gli atomi di cloro. La molecola è analoga a quella del [[trifluoruro di boro]] e, come essa, è un potente [[acido|acido di Lewis]], ovvero presenta un [[orbitale]] vuoto in cui alloggiare un doppietto [[elettrone|doppietto elettronico]] proveniente da un donatore (la [[base (chimica)|base di Lewis]]). Ad esempio, in presenza di ioni cloruro forma lo ione AlCl<sub>4</sub><sup>-</sup> dalla geometria tetraedrica simile a quella del [[metano]].
 
La natura dei legami covalenti è confermata dal basso punto di sublimazione di AlCl<sub>3</sub>, circa 180 °C e dal fatto che il prodotto liquefatto non presenta l'elevata [[conducibilità elettrica]] tipica dei composti ionici quali il [[cloruro di sodio]].
 
== Produzione==
Industrialmente, viene prodotto per sintesi diretta a partire dai suoi elementi, alluminio e cloro, o per reazonereazione tra [[allumina]], cloro e [[carbonio]] a circa 800 °C:
 
<tt>2 Al + 3 Cl<sub>2</sub> &rarr; 2 AlCl<sub>3</sub></tt>