Differenze tra le versioni di "Oboe"

22 byte aggiunti ,  12 anni fa
m
Bot: Aggiungo: ia:Oboe; modifiche estetiche
m (Bot: Aggiungo: th:โอโบ)
m (Bot: Aggiungo: ia:Oboe; modifiche estetiche)
Molto usato in orchestra, ha impiego anche nella musica da camera (quartetto per oboe e trio d'archi ([[violino]], [[viola]] e [[violoncello]]) di [[Wolfgang Amadeus Mozart]]). L'utilizzo dell'oboe si è oggi diffuso anche nelle [[Colonna sonora|colonne sonore]] nonché nei brani di [[musica leggera]] come [[Rondò Veneziano]].
 
== Storia dell'oboe ==
La nascita dell'oboe risale all'antichità. Ne è nota la presenza nell'antico [[Egitto]], in [[Cina]], [[Arabia]] e [[Grecia]] sotto forma di strumenti (''[[ciaramella|ciaramelle]]'' e ''[[piffero|pifferi]]'') che possiamo dire certamente progenitori dell'oboe.
Dall'[[India]] ci arriva la versione più semplice degli oboi primitivi nota col nome di ''Oton''. Aveva un'ancia doppia ed emetteva quarti di tono.
L'estensione dell'oboe va dal Sib sotto il Do centrale del pianoforte fino al La due ottave al di sopra. Sebbene nelle partiture orchestrali non siano quasi mai richieste note sopra il Fa acuto, le tecniche esecutive più evolute hanno evidenziato la capacità dell'oboe moderno di arrivare fino al Do sovracuto; le tre note estreme richiedono altresì una modifica radicale dell'imboccatura dell'ancia e lo spostamento della mano destra dalla posizione standard per azionare contemporaneamente piattelli e chiavi ausiliarie. La diteggiatura 'naturale' dello strumento, quella che utilizza esclusivamente i sei fori principali, è comune al flauto traversiere e segue la scala diatonica di Re maggiore.
 
== La famiglia degli oboi ==
L'oboe ''tout court'', strumento non traspositore (note scritte ed eseguite coincidono), è l'elemento di spicco di una famiglia di strumenti ad ancia doppia la quale comprende diversi altri tagli di intonazione più grave e uno di intonazione più acuta:
 
* [[oboe moderno o contemporaneo]]- [http://www.youtube.com/watch?v=vueofof-bio]Rondo Concerto Haydn per oboe e orchestra
 
== Galleria di immagini ==
<gallery>
Immagine:Oboe.jpg|Oboe moderno
</gallery>
 
== Bibliografia ==
* Giovanni Bigotti, ''Storia dell'oboe e sua letteratura'', 1974 G.Zanibon - Padova
* Gunther Joppig, ''The Oboe and the Bassoon'', London, B.T. Basford, 1988
 
== Collegamenti esterni ==
* [http://musicforoboe.net Bruce Haynes/Peter Wuttke: Music for Oboe] – Online-Version of the Bibliography (en)
* [http://oboa.lap.hu Oboe Collegamenti]
[[hr:Oboa]]
[[hu:Oboa]]
[[ia:Oboe]]
[[id:Obo]]
[[io:Hoboyo]]
375 908

contributi