Membrana basale: differenze tra le versioni

1 250 byte aggiunti ,  13 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (Eliminata la categoria Categoria:Citologia (con HotCat))
Nessun oggetto della modifica
[[Immagine:Basal lamina.jpg|thumb|right|Membrana basale osservata al [[microscopio elettronico|microscopio elettronico a trasmissione]].]]
La '''membrana basale''' è ununa sottilestruttura stratolaminare dispecializzata della [[matrice extracellulare]] di uno spessore compreso tra 70 e 300 nm; chedi separasolito glifa da interfaccia tra un [[tessuto epitelialeconnettivo|epitelitessuto connettivale]] dale un tessuto non connettivale, tipicamente [[tessuto connettivoepiteliale|tessuto connettivaleepiteli]].
 
Essa viene prodotta sia dalle [[tessuto epiteliale|cellule epiteliali]] che dai [[fibroblasti]] del [[tessuto connettivo |connettivo]] in una forma di cooperazione.
 
Si può dimostrare al [[microscopio|microscopio ottico]], laddove il suo spessore sia entro il limite di risoluzione, sfruttando la sua [[reazione PAS|PAS positività]] o la sua argantaffinità; tuttavia, solo con la [[microscopio elettronico|microscopia elettronica a trasmissione]] se ne possono distinguere i varii strati.
Per metterla in evidenza è comunemente utilizzata la [[microscopio elettronico|microscopia elettronica a trasmissione]] anche se utilizzando la [[reazione PAS]] è possibile evidenziarne la presenza (senza che però ne siano distinguibili i vari strati) anche al [[microscopio|microscopio ottico]].
 
== Localizzazione ==
La membrana basale è sempre presente tra il [[tessuto connettivo|tessuto connettivo]] e il [[tessuto epiteliale]] sia che esso abbia funzione di rivestimento oppure ghiadolare, sia che abbia origine [[ectoderma|ectodermica]], [[mesoderma|mesodermica]] o [[endoderma|endodermica]].
 
EssaLa èsua peròpresenza presentesi riscontra però anche in altre sedi: comesopra agli endoteli dei capillari; a livellocircondare dellele [[tessuto muscolare|fibre muscolari]], edove la sua lamina reticolare si continua con quella dell'[[endomisio]]; intorno agli [[tessuto adiposo|adipociti]]; a livello dei [[nervo|nervi periferici]], esternamente alle cellule di Schwann.
 
== Funzione ==
La membrana basale ha due funzioni principali:
* fornire supporto fisico agli epiteli
* regolare il microambiente degli epiteli funzionando da filtro (gli [[tessuto epiteliale|epiteli]] non essendo vascolarizzati scambiano le molecole per diffusione con il [[tessuto connettivo|connettivo]] che invece è vascolarizzato e questo scambio è regolato proprio dal filtro che è costituito dalla membrana basale e in particolare dai [[Glicosaminoglicano|GAGs]] sia liberi (eparansolfato) sia associati in proteoglicani grazie alle sfere di idratazione dei numerosi gruppi [[acido carbossilico|acidi]] e [[acido solfonico|solforati]])
 
== Struttura ==
=== Struttura sandwich ===
In alcuni casi, quando due foglietti [[tessuto epiteliale|epiteliali]] si continuano senza alcun [[tessuto connettivo|connettivo]] frapposto (come a livello degli [[alveolo polmonare|alveoli polmonari]] e dei [[Corpuscolo renale di Malpighi|corpuscoli renali]]), la membrana basale risulta costituita da due ''lamine lucide'' e una ''lamina densa'' tra esse frapposte (motivo per cui questa struttura è nota anche come sandwich).
 
== FunzioneFunzioni ==
La membrana basale ha duenumerose funzioni principali:
* Funzione meccanica: fornisce supporto fisico agli epiteli, nonché un sito di ancoraggio per le cellule.
* Regolazione delle funzioni cellulari: per esempio, contribuisce a regolarne la polarità
* Regolazione del microambiente cellulare: funziona come un filtro molecolare grazie alla rete costituita dal collagene di tipo IV presente a livello della lamina densa e ai [[Glicosaminoglicano|glicosamminoglicani]] (sia liberi, come l' eparansolfato, sia associati in proteoglicani, come il perlecano), per via delle sfere di idratazione dei numerosi gruppi [[acido carbossilico|acidi]] e [[acido solfonico|solforati]]. Questa funzione è particolarmente importante per gli [[tessuto epiteliale|epiteli]] che non essendo vascolarizzati scambiano le molecole per diffusione con il [[tessuto connettivo|connettivo]], il quale invece è vascolarizzato: questo scambio è regolato proprio dal filtro che è costituito dalla membrana basale.
* Supporto alla rigenerazione tissutale: in certi casi può offire una sorta di struttura guida per le cellule che devono riorganizzarsi in seguito ad una lesione
* Sito di stoccaggio per cellule a funzione criptica: è il caso dell'endostatina, molecola ad attività angiogenetica che deriva dal collagene XVIII, e che viene liberata in seguito alla proteolisi di quest'ultimo.
 
== Membrana Basale vs Lamina Basale==
*Don W. Fawcett, ''Bloom & Fawcett Trattato di Istologia''. McGraw-Hill, 12° edizione, ISBN 88-386-2050-4
*B. Young, J.W. Heath, ''Atlante di istologia e anatomia microscopica del Wheater''. Casa Editrice Ambrosiana, 3° edizione, ISBN 88-408-1171-0
*{{cita libro | cognome=Bani | nome=Paolo |coautori= et al.| anno=2007 | titolo=Il Manuale di Istologia | edizione=1<sup>a</sup> edizione | editore=Idelson-Gnocchi | id=ISBN 9788879474559 }}
 
[[Categoria:istologia]]
 
63

contributi