Differenze tra le versioni di "Massimo Felisatti"

2 535 byte aggiunti ,  12 anni fa
refusi, stile e integrazioni
(refusi, stile e integrazioni)
 
==Carriera==
LaureatoDa in lettere,giovanissimo stringe giovanissimo un'intensa amicizia con [[Fabio Pittorru]], [[Renzo Ragazzi]], [[Guido Fink]], [[Massimo Sani]] ede il più anziano [[Florestano Vancini]], che nella [[Ferrara]] degli anni [[1950|'50]] contribuiscono ad animare la vita culturale della città. Felisatti inizia a svolgere attività politica e lavora come giornalista per alcune testate locali di sinistra (dirige anche la rivista culturale ''Ferrara'').
 
Laureatosi in lettere moderne e appassionato di [[cinema]], nel [[1966]] raggiunge Vancini a [[Roma]] dove si dedica alle traduzioni (''Le opere latine di Dante'', ''Storia dei Longobardi'' di [[Paolo Diacono]]) e alla saggistica (''Un delitto della polizia?''). A Roma ritrova anche Pittorru e con lui firma numerose sceneggiature oltre a scrivere alcuni pregevoli gialli di successo (''[[Violenza a Roma]]'', ''[[La madama]]'') da cui verranno tratti film che i due amici collaboreranno a sceneggiare. Per questo genere di attività, tra Felisatti e Pittorru si stabilisce un proficuo sodalizio professionale che apre alla coppia anche le porte del piccolo schermo con la fortunata serie televisiva ''[[Qui squadra mobile]]'', uno dei primi polizieschi italiani andato in onda dal [[1973]] al [[1975]], cui faranno seguito altri [[thriller]] come ''Albert e l'uomo nero'' o ''Vuoto di memoria''.
Inizia come giornalista di alcune testate locali di sinistra e dirige alcune riviste culturali. Appassionato di [[cinema]], raggiunge Vancini a [[Roma]] nel [[1966]] dove inizia prima come traduttore e come saggista ([[Un delitto della polizia? Morte dell'anarchico Romeo Frezzi]]). Inizia anche l'attività di [[soggettista]] e [[sceneggiatore]] ([[Violenza al sole]] [[1969]] di Vancini, [[Concerto per pistola solista]] [[1970]] di [[Michele Lupo]], [[La violenza: quinto potere]] [[1971]] sempre di Vancini, [[La polizia accusa: il Servizio Segreto uccide]] [[1975]] di [[Sergio Martino]], [[...a tutte le auto della polizia]] 1975 di [[Mario Caiano]].
 
Come [[regista]] cinematografico, Felisatti affianca [[Sergio Grieco]] nella direzione del film ''[[I violenti di Roma bene]]'' con [[Antonio SabatoSabàto]], firmandosi curiosamente ''"Ferrara''.", Continuae inoltrecontinua per tutti gli anni [[1970|'70]] e [[1980|'80]] la sua attività sia di sceneggiatore per [[fiction]] televisive di successo (come le riduzioni dei romanzi ''[[Le terre didel Sacramentosacramento]],'' di [[Francesco Jovine]], ''Il garofano rosso'' di [[Elio Vittorini]], o ''[[L'Andreana]])'' edi quella[[Marino Moretti]]) sia di collaboratorescrittore di saggi e romanzi (''Agave'', ''[[Rosso su nero]]'' del [[1996]] per [[Il Giallo Mondadori]], ''[[Partirono i bastimenti]]'' scritto con [[Marco Leto]]). Ha collaborato anche a inchieste televisive di valore (''[[Un delitto di regime: il caso Don Minzoni]]'', ''Gli strumenti del potere'', ''Le passioni di un decennio'', ''Le radiose giornate'', ''Hemingway a Venezia'') e dal 1982 al 1988 è stato consigliere del [[Centro Sperimentale di Cinematografia]].
A Roma ritrova anche Pittorru ed assieme a lui scrive alcuni pregevoli gialli di successo ([[Violenza a Roma]], [[La madama]]) da cui verranno tratti film che i due collaboreranno a sceneggiare. Questa attività aprono all coppia le porte della televisione con la fortunata serie televisiva [[Qui squadra mobile]] andata in onda dal [[1973]] al [[1975]].
 
Pur rimanendo legatissimo a Ferrara, continuavive ae viverelavora stabilmente a Roma.
Come [[regista]] cinematografico affianca [[Sergio Grieco]] nella direzione del film [[I violenti di Roma bene]] con [[Antonio Sabato]], firmandosi curiosamente ''Ferrara''. Continua inoltre per tutti gli anni [[1970|'70]] e [[1980|'80]] la sua attività di sceneggiatore per [[fiction]] televisive di successo ([[Le terre di Sacramento]], [[Il garofano rosso]], [[L'Andreana]]) e quella di collaboratore di inchieste televisive di valore ([[Un delitto di regime: il caso Don Minzoni]]).
 
==Filmografia parziale==
Contina inoltre la sua attività di scrittore (Agave, [[Rosso su nero]] del [[1996]] per [[Il Giallo Mondadori]], [[Partirono i bastimenti]], scritto con [[Marco Leto]]).
===Regia===
* ''[[I violenti di Roma Benebene]]'', Coregiacoregia con gli pseudonimi di Segri-Ferrara ([[Sergio Grieco]]-Massimo Felisatti)) ([[1975]])
* ''[[Un altro mondo è possibile]]'', partecipazione al documentario collettivo ideato e coordinato da [[Francesco Maselli]] sui [[fatti del G8 di Genova]] (2001)
 
===Sceneggiature e/o soggetti===
Pur rimanendo legatissimo a Ferrara, continua a vivere a Roma.
* ''[[Il primo premio si chiama Irene]]'', regia di [[Renzo Ragazzi]] (1969)
 
* ''[[EViolenza ridendoal l'uccisesole]]'', Regiaregia di [[Florestano Vancini]] ([[2005]]1970)
==Filmografia parziale==
* ''[[Concerto per pistola solista]]'', Regiaregia di [[Michele Lupo]] ([[1970]])
===Regia===
* ''[[Quando gli uomini armarono la clava e... con le donne fecero din -don]]'', Regiaregia di [[Bruno Corbucci]] ([[1971]])
* ''[[I violenti di Roma Bene]]'' Coregia con gli pseudonimi di Segri-Ferrara ([[Sergio Grieco]]-Massimo Felisatti))([[1975]])
* ''[[La notte che Evelyn uscì dalla tomba]]'', regia di [[Emilio Miraglia]] (1971)
* ''[[Abuso di potere (film 1972)|Abuso di potere]]'', regia di [[Camillo Bazzoni]] (1972)
* ''[[La violenza: Quintoquinto potere]]'', Regiaregia di [[Florestano Vancini]] ([[1972]])
* ''Il corpo'', regia di [[Luigi Scattini]] (1974)
* ''[[La polizia accusa: il servizio segreto uccide]]'', Regiaregia di [[Sergio Martino]] ([[1975]])
* ''[[...a tutte le auto della polizia]]'', Regiaregia di [[Mario Caiano]] ([[1975]]), tratto dal romanzo giallo ''Violenza a Roma''
* ''[[Nude per l'assassino]]'', Regiaregia di [[Andrea Bianchi (regista)|Andrea Bianchi]] ([[1975]])
* ''[[La Madama]]'', regia di [[Duccio Tessari]] (1975)
* ''[[La moglie di mio padre]]'', regia di [[Andrea Bianchi (regista)|Andrea Bianchi]] (1976)
* ''[[La vita è bella (film 1979)|La vita è bella]]'', regia di [[Grigori Chukhrai]] (1979)
* ''[[Il disertore (film 1983)|Il disertore]]'', regia di [[Giuliana Berlinguer]] (1983)
* ''[[La neve nel bicchiere]]'', regia di [[Florestano Vancini]] (1984)
* ''[[Un uomo di razza]]'', regia di [[Bruno Rasia]] (1989)
* ''[[Sulla spiaggia e di là dal molo]]'', regia di [[Giovanni Fago]] (1999)
* ''[[L'appuntamento (film 2000)|L'appuntamento]]'', regia di [[Veronica Bilbao La Vieja]] (2002)
* ''[[Amorfù]]'', regia di [[Emanuela Piovano]] ([[2003]])
* ''[[Pontormo - Un amore eretico]]'', regia di [[Giovanni Fago]] ([[2004]])
* ''[[E ridendo l'uccise]]'', regia di [[Florestano Vancini]] ([[2005]])
 
===Sceneggiatura=Pubblicazioni==
* ''Storia dei Longobardi'' di [[Paolo Diacono]] (traduzione), Milano, Rizzoli, 1967
*''[[Concerto per pistola solista]]'' Regia di [[Michele Lupo]] ([[1970]])
* ''Gli strateghi di Yalta: il seme della guerra fredda'', con Fabio Pittorru, Milano, Fabbri, 1974
*''[[Quando gli uomini armarono la clava e... con le donne fecero din don]]'' Regia di [[Bruno Corbucci]] ([[1971]])
* ''La Madama'', con Fabio Pittorru, Milano, Garzanti, 1974
*''[[La violenza: Quinto potere]]'' Regia di [[Florestano Vancini]] ([[1972]])
* ''Un delitto della polizia?'', Milano, Bompiani, 1975
*''[[La polizia accusa: il servizio segreto uccide]]'' Regia di [[Sergio Martino]] ([[1975]])
* ''La nipote scomoda'', con Bruno Gambarotta, Milano, Mondadori, 1977
*''[[...a tutte le auto della polizia]]'' Regia di [[Mario Caiano]] ([[1975]])
* ''Qui squadra mobile'', Milano, Garzanti, 1978
*''[[Nude per l'assassino]]'' Regia di [[Andrea Bianchi (regista)|Andrea Bianchi]] ([[1975]])
* ''Agave'', con Andrea Santini, Milano, Rizzoli, 1981
*''[[E ridendo l'uccise]]'' Regia di [[Florestano Vancini]] ([[2005]])
* ''Isabella d'Este'', Milano, Bompiani, 1982
* ''Storia di Ferrara, terra d'acqua e di cielo'', Brescia, Camunia, 1986
* ''O dolce terra addio'', con Marco Leto, Milano, Rizzoli, 1987
* ''Baruffino buffone'', Ferrara, Liberty House, 1991
* ''Corso di sceneggiatura'', con Lucio Battistrada, Milano, Sansoni, 1993.
 
==Premi e riconoscimenti==
*[[Premio Gran Giallo Città di Cattolica]] [[1974]] per ''[[Violenza a Roma]]'' scritto con Fabio Pittorru quale migliomiglior giallo edito.
*Premio Gran Giallo Città di Cattolica [[1977]] per ''[[La nipote scomoda]]'' scritto con [[Bruno Gambarotta]] quale migliomiglior giallo edito.
*Premio Gran Giallo Città di Cattolica [[1981]] per ''Agave'' scritto con [[Andrea Santini]] quale migliomiglior giallo edito.
 
{{Portale|cinema|biografie}}
6 863

contributi