Differenze tra le versioni di "Crisi del XVII secolo"

nessun oggetto della modifica
Villari ha attenuato questo severo giudizio crociano su una Spagna corrutrice e su un Italia corrotta evidenziando le responsabilità del malgoverno spagnolo causa prima della nostra decadenza. La politica spagnola considerava l'Italia terra di rapina fiscale e servitù militare allo scopo della lotta dell'occidente cristiano contro i turchi musulmani.
 
====Giorgio Candeloro====
Candeloro risale alle lontane origini della crisi del '600 italiano identificandole nell'età comunale e signorile quando la borghesia italiana, come è stato scritto, «tradisce se stessa» non più affrontando i rischi del commercio ma investendo capitali nell'acquisto di terre che garantiscono un reddito modesto ma sicuro. La borghesia lascia la sua classe, s' "infeuda", acquista terre e titoli nobiliari che gli assicurano anche peso politico.
 
97 414

contributi