Differenze tra le versioni di "John Leech"

Nel 1845 Leech illustrò St Giles e St James nel nuovo ''Shilling Magazine'' di [[Douglas William Jerrold]], con disegni maggiormente riusciti e rifiniti rispetto a quelli di Bentley, ma è soprattutto nei lavori più tardi, e specialmente in quelli concepiti per essere stampati a colori, che possiamo vedere l’artista al massimo delle sue possibilità artistiche.
[[Immagine:Charles Dickens-A Christmas Carol-Title page-First edition 1843.jpg|thumb|left|300px|Frontespizio del racconto ''Canto di Natale'' di C. Dickens, prima edizione del 1843, illustrata da Leech.]]
Alcuni dei suoi lavori più riusciti sono quattro magnifiche illustrazioni per il racconto ''[[Il canto di Natale|A Christmas Carol]]'' (1843) di Charles Dickens, i disegni per la ''Comic History of England'' (1847-1848) [http://posner.library.cmu.edu/Posner/books/book.cgi?call=942_A13CO], e quelli per ''Comic History of Rome'' (1852). [http://posner.library.cmu.edu/Posner/books/book.cgi?call=937_A138C_1850][http://commons.wikimedia.org/wiki/Image:Comic_History_of_Rome_p_052_Claelia_and_her_Companions_escaping_from_the_Etruscan_Camp.jpg]
[http://commons.wikimedia.org/wiki/Image:Comic_History_of_Rome_p_052_Claelia_and_her_Companions_escaping_from_the_Etruscan_Camp.jpg]
 
Poi, dal 1850 iniziò la produzione dei numerosi disegni di scene sportive, che contribuirono, insieme alle sue incisioni in legno, a donargli il successo e la fama.