Numero di cetano: differenze tra le versioni

+ fonte
m (typo)
(+ fonte)
Nei [[motore diesel|motori diesel]] il '''numero di cetano''' è un indicatore del comportamento, in fase di accensione, dei [[combustibile|combustibili]] ([[gasolio]] e [[biodiesel]]).<ref name= Petrol>[http://www.chimica-cannizzaro.it/files/tesina_petrolchimica.pdf Petrolchimica]</ref>
{{F|chimica|novembre 2008}}
Nei [[motore diesel|motori diesel]] il '''numero di cetano''' è un indicatore del comportamento, in fase di accensione, dei [[combustibile|combustibili]] ([[gasolio]] e [[biodiesel]]).
 
==Rilevazione==
Il suo valore viene calcolato sperimentalmente rilevando il ritardo tra la fase di iniezione e quella di accensione, assegnando al [[cetano]] (C<sub>16</sub>H<sub>34</sub>) un valore pari a 100,<ref name= Petrol/> ed al [[metilnaftene]] un valore pari a 0.<ref name= Petrol/>
L'indice esprime quindi la "prontezza" del [[combustibile]] all'accensione.
 
Dal [[1962]], vista la difficoltà di trovare il metilnaftene (o meglio 2-metil-naftalene) è stato sostituito con 2,2,4,4,6,8,8-eptametilnonano (anche chiamato isocetano). L'eptametilnonano ha come numero di cetano 15 e non 0.
 
A volte, insieme a questo valore, viene riportato anche il cosiddetto '''indice di cetano''', che viene calcolato tenendo conto della densità e della volatilità del [[combustibile]], che si avvicina in prima approssimazione al '''numero di cetano'''.
 
Il gasolio ha normalmente valori del numero di cetano intorno a 50-52: un aumento del numero di cetano a 58 consentirebbe di far diminuire il [[particolato]] del 20% ed i [[COx]] del 25%.
 
==Note==
<references/>
 
==Voci correlate==
*[[Numero di ottano]]
*[[Potere calorifico]]
 
{{Portale|ingegneria}}
 
100 695

contributi