Differenze tra le versioni di "Scipione Cobelluzzi"

(fix link)
 
== Biografia ==
Scipione Cobelluzzi nacque a Viterbo da famiglia benestante: secondo il [[gesuita]] Angelo Galluzzi, che ne recitò l'orazione funebre, suo padre, di professione [[farmacista]], divenne [[conservatore (diritto)|conservatore]] di Viterbo lo stesso giorno in cui nacque Scipione<ref>Angelus Gallucius, ''Oratio in funere Scipionis Cobellutii S. R. E. Cardi. titulo S. Susannae quam habuit in templo Domus Professa: Socielatis Jesu'', Romae : typis Francisci Corbelleti , 1626 ([http://books.google.it/books?id=IkkONQAACAAJ])</ref>. Fu educato a [[Roma]] dai [[Gesuiti]] nel «Collegio Nardini»; Si laureò ''[[in utroque iure]]'' alla ''[[Sapienza Università di Roma|Sapienza]]'' di [[Roma]] e lavorò come legale dapprima presso il prefetto dell'[[Annona]] Alessandro Gloriero, poi come segretario del cardinale [[Girolamo Berneri]].
 
== Note ==