Apri il menu principale

Modifiche

m
Bot: Aggiungo: sq:Eshtrat e fytyrës; modifiche estetiche
Per studiare il massiccio facciale si dovranno considerare le varie prospettive, dette "norme", da cui è possibile osservarlo.
 
=== Prospettiva frontale ===
In tale prospettiva il massiccio facciale ha dimensioni pressoché uguali a quelle del neurocranio, che lo sovrasta. Possiamo vedere, partendo dal basso:
 
* [[Osso palatino]]: di questa complessa coppia di ossa si vede dalla norma frontale esclusivamente una minuscola parte, che va a completare il pavimento della cavità orbitaria, fra etmoide, grande ala dello sfenoide e mascellare.
 
=== Prospettiva laterale ===
In tale proiezione ci si limiterà ad aggiungere le nozioni anatomiche non desumibili dalla norma frontale.
 
* [[Fossa infratemporale]]: si tratta di una zona piuttosto complessa, osservabile mediante asportazione della mandibola e dell'arcata zigomatica. La fossa intratemporale è delimitata superiormente dalla grande ala dello sfenoide e dalla squama del temporale (ossia la parete del temporale che costituisce un frammento della calotta cranica), anteriormente dalla lamina laterale del processo pterigoideo dello sfenoide (si tratta di una estroflessione verticale diretta verso il basso dello sfenoide, che può essere vista come la zampa della farfalla) che ne costituisce la parete interna, dall'osso mascellare, che ne costituisce la parete esterna, e dall'osso palatino che s'inserziona fra queste due ossa. Tra sfenoide e mascellare si delinea pertanto una profonda depressione, detta fessura pterigo-mascellare, al cui interno è possibile isolare ulteriormente la fossa pterigo-palatina. L'importanza di questo incavo risiede esenzialmente nel fatto che in esso di aprono alcuni fori che mettono in comunicazione la fossa infratemporale con le coane nasali e la cavità orbitaria: si tratta del foro sfeno-palatino, del foro rotondo e del foro vidiano, tratto finale del canale pterigoideo, scavato all'interno dello sfenoide.
 
=== Proiezione basale ===
Si tratta della proiezione del cranio dal basso, senza l'osso mandibolare.
 
* [[Sfenoide]]: dal mediale al laterale possiamo osservare la lamina mediale del processo pterigoideo, che prosegue posteriormente le coane, che in prossimità della giunzione col palatino presenta l'''uncino pterigoideo''; oltre troviamo la ''lamina laterale del processo pterigoideo'' e la grande ala, sulla quale sono visibili il ''foro ovale'' e il ''foro spinoso'', diretti al ramo della mandibola.
 
=== Proiezione posteriore ===
 
Il massiccio facciale è ovviamente invisibile da tale proiezione, tuttavia da essa è possibile osservare la parte posteriore della [[mandibola]]; l'operazione risulta più semplice e completa sganciando la [[mandibola]] dal resto del cranio. Dal mediale al laterale potremo osservare un rilevatura verticale centrale, detta ''spina mentale''; ai lati di questa è visibile un'altra sporgenza lineare che si dirige prima verso il gonion e poi piega verso l'alto, detta ''linea miloidea''; al termine di essa troviamo l'importante ''foro mandibolare'' delimitato anteriormente da una piccola punta ossea detta ''lingula o spina di Sphinx'', su cui s'inserziona il ''legamento sfenomandibolare'', coinvolto nel direzionamento dei movimenti della [[mandibola]].
 
== Osso ioide ==
 
Si tratta di un osso impari e mediano, non articolato con le altre ossa del cranio: è difatti posto all'altezza della quarta vertebra cervicale, sospeso mediante il legamento stilo-joideo; è pertanto un osso assai mobile, inserzione di un gran numero di muscoli, come i sopra- e sottojoidei, nonché supporto dello scheletro fibroso e dei muscoli della lingua. A forma di ferro di cavallo presenta ai due lati analoghe protuberanze; anteriormente il corno minore, posteriormente il corno maggiore.
*[[Punti craniometrici]]
 
== Bibliografia ==
* ''Anatomia del Gray'' 1° vol. Zanichelli, 4° edizione italiana, ISBN 88-08-17710-6
 
[[es:Huesos de la cara]]
[[ku:Dêmkilox]]
[[sq:Eshtrat e fytyrës]]
[[th:กระดูกใบหน้า]]
369 307

contributi