Differenze tra le versioni di "Prossimo"

22 byte aggiunti ,  14 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (da aiutare - voce da dizionario)
{{da aiutare|motivo=voce da dizionario|data=5 aprile 2006}}
 
'''Prossimo''', in senso teologico cristiano, il Prossimo è l'oggetto del comandamento dell' amore [[carità]] di Gesù, spiegato nel Vangelo con la parabola del [[Buon Samaritano]]. Il prossimo è colui che nell'immediato (temporalmente ne prima ne poi), per incontro o per relazione, ha bisogno del nostro aiuto (amore) come se fosse una nostra esigenza personale e verso il quale esprimiamo il comandamento di Gesù "ama il Prossimo tuo come te stesso".
'''Prossimo''', molto vicino, che si trova a breve distanza in senso spaziale; in senso temporale che sta per giungere o di fatto vicino ad accadere o a verificarsi.
Nel linguaggio religioso ogni uomo rispetto ad un altro uomo in quanto uniti dal vincolo dall' amore.
In senso teologico cristiano, il Prossimo è l'oggetto del comandamento dell' amore [[carità]] di Gesù, spiegato nel Vangelo con la parabola del [[Buon Samaritano]].
6

contributi