Differenze tra le versioni di "Azienda agricola"

2 979 byte aggiunti ,  12 anni fa
Entrambi i fenomeni sono avversi all'ordinamento che li contrasta rispettivamente con la legge Sila del 1950 (espropriazione di terreni troppo estesi e riassegnazione a più coltivatori diretti) per quel che riguarda il latifondo; con la lotta preventiva dell'art.846 c.c. che vieta il frazionamento dei terreni (sia con vendita o successione ''inter vivos'', sia con atti ''mortis causa'') al di sotto della m.u.c. (minima unità colturale) e la ricomposizione coattiva tramite anche dei consorzi dei terreni per quel che riguarda i microfondi.
A causa della sua complessità e maggiore frequenza, la problematica del microfondo ha subito numerose evoluzioni, soprattutto nel 1982 e nel 2001. Il termine oggi utilizzato maggiormente per indicare il parametro di riferimento è quello del [[compendio unico]], definito soltanto nel 2001 e tra l'altro in maniera "cedevole", ovvero fino a che le Regioni, competenti per materia, non abbiano dato ognuna una propria definizione: trattasi dell'"estensione di terreno necessaria al raggiungimento di un livello minimo di redditività".
 
===Acque===
Il privato poteva prima estrarre ed utilizzare acque non pubbliche e che non siano anche altrui in virtù della sfruttabilità del proprio sottosuolo. Dal 1994<ref>Legge 5 gennaio 1994 n.36</ref> ciò non è ultriormente possibile se non grazie ad una concessione d'utenza, essendo state dichiarate le acque, sorgive, superficiali e sotterranee, tutte di proprietà pubblica.
 
===Addizioni e miglioramenti===
[[File:Casa Colonica Jolo.jpg|thumb|200px|Una [[casa colonica]] ed un sistema d'irrigazione sono due addizioni del fondo]]
Per quanto distinte a livello classificatorio, addizioni (opere che si aggiungono al fondo) o miglioramenti (opere che si inseriscono nel fondo migliorandolo perpetuamente come una bonifica) hanno la stessa disciplina. Consentiti a tutti tranne all'usufruttuario, non potendo questi cambiare la destinazione del bene, e quindi non solo al proprietario, ma anche all'enfiteuta e solo successivamente all'affittuario, i miglioramenti si distinguono nettamente da investimenti di capitale atti ad essere recuperati con pochi cicli agrari o a migliorare una cosa preesistente: comportano infatti un aumento nuovo e durevole della produttività.
 
Soprattutto a livello di infrastrutture, l'Ordinamento controlla queste attività per salvaguardare il terreno ed il territorio.
 
===Iura fundi===
Gli ''iura fundi'' sono diritti strettamente collegati al terreno rustico ed alla sua natura.
In genere ci si riferisce alla varie [[servitù]] di passaggio, di irrigazione, di scarico eccetera.
Possono essere temporanei.
 
===Bosco===
[[File:Bosco Venosa.jpg|thumb|200px|Bosco]]
{{vedi anche|bosco}}
Il bosco è il bene primario e fondamentale di un'azienda agricola dedita alla [[silvicoltura]].
È bene definire opportunamente [[bosco]] per il diritto agrario, ovvero ogni associazione di alberi, non importa se formatisi naturalmente o grazie all'intervento umano. L'unica differenza che conta per la normativa vigente riguarda il bosco ceduo o ad alto fusto, ma solo per quel che riguarda le discipline agrarie dell'usufrutto e dell'affitto.
 
Il bosco è importante anche a livello sociale per le sue qualità ecologiche e di rendere saldo il terreno: per questo non può essere cambiata la destinazione di tali terreni, vincolati dalle autorità, e non possono essere oggetto di varie attività lavorative. Valgono inoltre varie regole imposte dalle prescrizioni regionali e della [[guardia forestale]], competente tra l'altro a dare specifiche autorizzazioni su interventi da fare nelle suddette aree.
 
Una delle attività principali dell'azienda silvicola è il taglio colturale per l'ottenimento della legna. Questa attività, per quanto molto indirizzata e controllata, non è stata mai vietata né compressa, purché nei limiti della salvaguardia dell'ambiente e del bosco, dal 1985 a prescindere bene ambientale a vincolo paesaggistico: non deve essere alterata permanentemente insomma l'area boschiva.
 
 
 
 
 
==Note==
<references/>
 
[[Categoria:Diritto agrario]][[Categoria:Agricoltura]][[Categoria:Diritto commerciale]]