Differenze tra le versioni di "Mabon (mitologia)"

precisazione sugli equinozi (vedi voce Equinozio)+senza fonti
(precisazione sugli equinozi (vedi voce Equinozio)+senza fonti)
{{F|argomento=mitologia|data=settembre 2009}}
Nella [[mitologia celtica]], '''Mabon''' ("giovane uomo" o "figlio divino"), dio gallese della giovinezza, della vegetazione e dei raccolti, era figlio di [[Modron]] e di Mellt. Era un [[divinità|dio]] cacciatore, il cui culto era diffuso in tutta la Britannia settentrionale, che, secondo la leggenda, fu rapito alla madre tre giorni dopo la nascita. Visse poi ad [[Annwn]] finché venne salvato da [[Culhwch]]. A causa del suo soggiorno ad Annwn, Mabon rimase giovane per sempre.
 
Mabon in seguito assistette Culhwch nella sua ricerca di [[Olwen]].
 
Secondo la studiosa di mitologia celtica M. J. Green, il mito di Mabon è associabile al Maponus delle iscirzioniiscrizioni [[Britannia romana|romano-britanniche]], che lei definisce "[[Apollo]] celtico". Alcuni lo ritengono accostabile a [[Demetra]] o a [[Persefone]] a causa delle forti analogie presenti in questi miti. Probabilmente il mito scaturì dal carattere mitologico assegnato nel tempo ad un antico condottiero.
 
== Festività neopagana ==
Nel [[neopaganesimo]], '''Mabon''' è uno degli otto [[Sabbat (neopaganesimo)|sabbat]] che si celebra nell'[[equinozio]] d'[[autunno]] (il [[22 settembre|22]] o [[23 settembre]] nell'[[emisfero Nordsettentrionale]], il [[20 marzo|20]] o [[21 marzo]] in quello Sud[[emisfero meridionale|meridionale]]).
 
La festività è una festa di ringraziamento per i frutti della terra e sottolinea la necessità di dividerli con gli altri per assicurarsi la benedizione del Dio e della Dea durante i mesi invernali.
240 853

contributi