Luftwaffe (Wehrmacht): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{Unità militare
|nome = Luftwaffe (Wehrmacht)<small><br/>Aeronautica Militare Tedesca</small><small><br/>German Air Force
|immagine = [[Immagine:OKLw2 links.svg|center|200px]]
|didascalia = Bandiera della Luftwaffe dal [[1938]] al [[1945]] (lato sinistro)
=== Periodo antecedente la seconda guerra mondiale ===
[[Immagine:Bundesarchiv Bild 102-13805, Hermann Göring.jpg|thumb|right|100px|Hermann Göring, capo della Luftwaffe]]
A seguito della sconfitta nella [[prima guerra mondiale]] e alla firma del [[Trattato di Versailles (1919)|trattato di Versailles]], '''alla Germania fu imposto lo scioglimento dell'aviazione militare''' e lo smantellamento di tutti gli aerei rimasti. Ciònonostante, lo stato tedesco riuscì a mantenere segretamente una propria forza aerea che divenne sempre più forte con il passare degli anni.<br/>L'addestramento clandestino dei piloti inizò sin dal [[1926]] grazie soprattutosoprattutto alla compagnia aerea nazionale [[Lufthansa]] e al [[Nationalsozialistisches Fliegerkorps]]: la prima disponeva di aerei militari come lo [[Junkers Ju 86]] e l'[[Heinkel He 111]] abilmente camuffati da aerei di linea o da trasporto, la seconda aveva [[Aliante|alianti]] e [[Ultraleggero|ultraleggeri]] su cui i futuri piloti della Luftwaffe potevano fare pratica e diventare esperti.
 
La vera svolta però venne data dal governo nazista a seguito della decisione di Hitler di riarmare la Germania.<br/>La Luftwaffe venne fondata clandestinamente nel [[1933]] con circa 4.000 addetti<ref>''La decadenza dell'Europa occidentale'', Mario Silvestri, 2002, Bur, p.1071</ref> mentre erano già da ta tempo in produzione vari tipi di aerei militari, e due anni dopo, nel [[1935]], la creazione venne resa pubblica a tutto il mondo. La produzione di aerei passò dalle 1.968 unità del [[1934]] a 5.112 nel [[1936]] e a 8.295 nel [[1939]], per un totale di 25.000 apparecchi<ref>''Storia illustrata della seconda guerra mondiale'', 2000, Giunti, p.30</ref>.<br/>L'[[Oberkommando der Luftwaffe]] venne assegnato nel [[1935]] all'ex asso dell'aviazione tedesca, nonché ministro dell'aviazione, [[Hermann Göring]], il quale si circondò di collaboratori come Erhard Milch (ispettore generale della Luftwaffe), [[Hans Jeschonnek]] (responsabile dei rifornimenti, dell'addestramento, della telecomunicazione e delle azioni di guerra) e [[Ernst Udet]] (capo dell'ufficio tecnico).<ref>Chris Bishop, ''Gli squadroni della Luftwaffe'', 2008, L'airone, p.9</ref> La nomina del personale invece era competenza esclusiva di Göring.
1 692

contributi