Apri il menu principale

Modifiche

m
nessun oggetto della modifica
== Le fonti antiche ==
 
La fonte principale per la storia della città è certamente [[Polibio]], che descrive Phoinike come il centro meglio fortificato e più potente dell'[[Epiro]]<ref>Vedi Polibio, II, 6, 8; II, 8, 4.</ref>. Lo storico si dilunga, inoltre, sugli eventi che portarono alla presa della città da parte degli [[Illiri]] e ricorda le continue incursioni dei pirati nei confronti dei mercanti [[italioti]] che frequentavano la zona<ref>Polibio, II, 5; II, 8, 1.</ref>. Sempre Polibio ricorda che, all'inizio della guerra contro [[Filippo V di Macedonia]], alcuni ambasciatori romani contattarono gli abitanti di Phoinike <ref>Polibio, XVI, 27.</ref>. Sempre qui fu firmata [[Pace di Fenice]] del [[205 a.C.]], siglata proprio in questa città tra [[Filippo V di Macedonia]] e i [[romani]] al termine della [[prima guerra macedonica]]. Ancora Polibio riferisce di [[Carope]], che vessava i cittadini, e di un'mbasceriaambasceria condotta a Roma nel [[154 a.C.]]<ref>Polibio, XXXII, 22 e 24</ref>.
 
Successivamente [[Strabone]], [[Livio]] e [[Claudio Tolomeo|Tolomeo]] menzionano ancora ''Phoinike'', seppur limitandosi, sostanzialmente, a considerazioni di carattere topografico, da cui si evince che la città sorgeva a poca distanza dal mare, a nord di [[Butrinto]] <ref>Strabone, VII, 324; Tito Livio XXIX, 12; Tolomeo, III, 14, 7</ref>.