Differenze tra le versioni di "Castello di Zumaglia"

nessun oggetto della modifica
m (→‎Fruizione: link)
[[Immagine:Castello zumaglia.jpg|left|200px|thumb|Il castello visto da nord]]
Il '''castello di Zumaglia''' è un edificio di origine [[medievale]] del [[Provincia di Biella|Biellese]] che prende il nome dall'[[Zumaglia|omonimo centro abitato]].
L'edificio sorge sulla cima di una collina al confine tra i territori comunali di [[Zumaglia]] e [[Ronco Biellese]] ed è circondato da un vasto parco.<ref>''Carta Tecnica Regionale'' raster 1:10.000 (vers.3.0) della [[Regione Piemonte]] - [[2007]]</ref><br>
Il toponimo ''Zumaglia'' deriva da ''zumaja'', un termine biellese che significa ''mammella'', e si riferisce a come il Brich e la colline gemella del Monte Prevè appaiono se viste da lontano. <ref>''La Bürsch'', Massimo Sella, Centro studi biellesi, [[1964]]</ref>
 
== Cenni storici ==
Il castello si trova sulla cima del [[Brich di Zumaglia]] (669 m s.l.m.); l'edificio risale al [[1291]] e fu edificato su una precedente costruzione.<br>
La fortezza fu potenziata intorno al [[1329]] su disposizione [[diocesi di Vercelli|vescovo]] di [[Vercelli]] [[Lombardo della Torre]], signore della zona.
Il castello venne poi distrutto nel [[1556]] a causa di un bombardamento delle truppe di [[Enrico II di Francia]] e ricostruito solo quattro secoli dopo, nel [[1937]], per opera del conte [[Vittorio Buratti]].<br>
Attorno all'edificio fu allestito un parco e sono tutt'ora presenti alberi di specie rare o esotiche anche di notevoli dimensioni.<br>
Nell'area circostante è stata istituita nel [[1995]] l'[[Riserva naturale orientata delle Baragge|Area attrezzata Brich di Zumaglia e Mont Prève]].
Utente anonimo