Ionizzazione chimica a pressione atmosferica: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{s|chimica}}
 
In [[spettrometria di massa]] la '''ionizzazione chimica a pressione atmosferica''' è una tecnica di ionizzazione a pressione atmosferica e un'interfaccia ionizzante per cromatografia liquida. Questa tecnica produce poca frammentazione, è una tecnica di ionizzazione ''soft''. Può essere accoppiata con flussi fino a 1-2 ml/min, è adatta per composti di bassa e media polarità e risente meno dell'[[elettrospray|ESI]] della presenza di campionitamponi inorganici. Sotto molti punti di vista si può dire che è una tecnica complementare all'[[elettrospray|ESI]] e all'[[APPI]].
 
Comunemente si indica con APCI, dalla [[lingua inglese]] atmospheric pressure chemical ionization.