Differenze tra le versioni di "Antonio Fantini"

nessun oggetto della modifica
[[Presidente della Giunta regionale]] della [[Campania]] dal [[1983]] all'[[1989|'89]] per la DC, accusato della cattiva gestione dei fondi per il [[Terremoto dell'Irpinia]] del [[1980]] (circa 60000 miliardi di lire), riconosciuto responsabile di corruzione per un atto contrario ai doveri di uffici, è condannato in appello a 2 anni e 10 mesi <ref>http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=63250&sez=NAPOLI</ref>. È stato eletto [[deputato europeo]] alle [[elezioni europee del 1989|elezioni del 1989]]. È stato membro della Commissione per i [[trasporti]] e il [[turismo]], della Delegazione per le relazioni con i paesi dell'[[America del Sud]], della Commissione [[politica]], della Commissione [[diritto|giuridica]] e per i [[diritti civili|diritti dei cittadini]].
 
Sino al [[2009]] ricopre la carica di segretario regionale campano dei [[Popolari UDEUR]] di [[Clemente Mastella]]. In tale veste, nel [[febbraio]] [[2008]] ha espulso dal partito i promotori della scissione dei [[Popolari Democratici]].
Attualmente è a capo di una parte di fuoriusciti dall'Udeur contrari all'alleanza col Pdl e sostenitore di un'allenza di centrosinistra.
 
Nell'ottobre 2009 viene indagato nell'ambito di un'inchiesta sull'agenzia regionale per la protezione ambientale e gli viene vietato di dimorare nella Regione Campania<ref>[http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2009/21-ottobre-2009/inchiesta-arpac-63-indagati-25-arresti-1601901588567.shtml Bufera all'Agenzia dell'ambiente, 25 arresti. Indagati in 63: c'è la moglie di Mastella] Corriere della Sera, 21 Ottobre 2009</ref>
142

contributi