Differenze tra le versioni di "Genovesi di Gibilterra"

aggiornamenti vari
(bibliografia)
(aggiornamenti vari)
Ancora oggi si trovano evidenti molte tracce di una comunità [[genova|genovese]] che si insediò a Gibilterra nel [[XVI secolo]] e che ancora ai primi del [[Settecento]] componeva quasi la metà della popolazione.
 
Questi genovesi (e liguri) si dedicarono ad attivita commerciali, ma vi era anche un gruppo originario di [[Pegli]] che abitava a ''La Caleta'', dove era la maggioranza della popolazione, e che praticava attività di pesca d'alto mare.<ref>Archer, Edward G.: [http://books.google.com/books?id=2ip0C6odET4C&pg=PP1&dq=archer+identity+empire+gibraltar&ei=F2SrSsKWA6nEzgSMnfGsCg#v=onepage&q=&f=false ''Gibraltar, identity and empire''], pag. 37. Routledge Advances in European Politics.</ref>.
 
{{Quote|''Secondo il locale archivio storico, nel 1725, su una popolazione complessiva di 1.113 anime risultavano esserci 414 genovesi, 400 spagnoli, 137 ebrei della diaspora, 113 britannici e 49 tra portoghesi, olandesi e arabi....La fiducia degli inglesi nei confronti dei sudditi di San Giorgio divenne poi quasi proverbiale con l’istituzione della speciale “Guardia Genovese”, un corpo di armati ai quali il governatore britannico affidò parte dei compiti di controllo e di difesa del ristretto territorio coloniale.''<ref>[http://www.storico.org/Gibilterra.htm La comunità genovese di Gibilterra]</ref>}}
 
Nel censimento del 1753 i genovesi erano il gruppo più grandenumeroso delladi popolazione civile di Gibilterra e fino al 1830 l' [[lingua italiana|Italiano]] fu usato -assieme all'inglese e spagnolo- nei manifesti ufficiali della colonia inglese<ref>Levey, David: [http://books.google.com/books?id=VKW6uqxsj4YC&pg=PA24&dq=french+gibraltar+ethnic&ei=nGOrSqv8OaSCywSMtvilCg#v=onepage&q=french%20gibraltar%20ethnic&f=false ''Language change and variation in Gibraltar'', page 24. John Benjamins Publishing Company.]</ref>.
 
Nella seconda metà dell'[[Ottocento]] si radicarono a Gibilterra anche alcuni [[Sicilia|Siciliani]], ma il grosso della comunità italiana di Gibilterra rimase ligure.
 
Il [[dialetto genovese]] scomparve da Gibilterra alla fine dell' [[Ottocento]]<ref>Kramer, Johannes. ''English and Spanish in Gibraltar'' p. 56</ref>, ma era parlato ancora da alcuni vecchi fino alagli primoanni decennioSettanta del [[Novecento]] a ''La Caleta'', un villaggio vicino a "Catalan Bay" nella parte nord-orientale del promontorio di Gibilterra <ref>Toso, Fiorenzo. ''Linguistica di aree laterali ed estreme''.
Attualmente la popolazione di Gibilterra con cognomi liguri (ed italiani) raggiunge il 20% del totale: Joe Bossano (primo ministro di Gibilterra per otto anni dal 1988 al 1996), Adolfo Canepa (anche lui primo ministro nel 1987) e Kaiane Aldorino (Miss Mondo 2009<ref>[http://www.missgibraltar.gi/content/ Kaiane Aldorino]</ref>) ne sono i più noti rappresentanti.
 
Inoltre va risaltatosottolineato che il dialetto locale di Gibilterra, detto "''[[Llanito]]''", ha anche molte influenze dal [[Lingua ligure|ligure]] e vi sono studiosi come Edward Archer e Manuel Cavilla che affermano che probabilmente deriva dal nome "Gianni" (da cui: piccolo Gianni o "iannito") comune tra i liguri di Gibilterra.
La fiducia riposta dagli inglesi in questa comunità è testimoniata dalla costituzione della ''Guardia Genovese'', un corpo di armati che svolgeva parte dei compiti di difesa della colonia.
 
Inoltre va risaltato che il dialetto locale di Gibilterra, detto "''[[Llanito]]''", ha anche molte influenze dal [[Lingua ligure|ligure]] e vi sono studiosi come Edward Archer e Manuel Cavilla che affermano che probabilmente deriva dal nome "Gianni" (da cui: piccolo Gianni o "iannito") comune tra i liguri di Gibilterra.
 
==Vicende contemporanee==
Questo gruppo è totalmente integrato nella società di Gibilterra ed i suoi membri occupano posizioni di massimo rilievo, ma nessuno parla più l'originario dialetto ligure.
 
Questo dialettoIl genovese era ill'idioma più parlato a Gibilterra nel primo secolo dell'occupazione britannica.
 
Purtroppo, a seguito di un 'epidemia nel 1804 che spopolò la Rocca, perse il suo primato per via del ripopolamento da altre aree (specialmente spagnole e portoghesi): alla fine dell' [[Ottocento]] la comunità genovese di Gibilterra iniziò a non usare più il suo dialetto, preferendo il [[Llanito]] (un misto locale di spagnolo ed inglese com molti termini genovesi)<ref> Kellerman, Anja. ''A New New English: language, politics, and identity in Gibraltar'' capitolo terzo.</ref>
186

contributi