Differenze tra le versioni di "Formula fiorale"

nessun oggetto della modifica
*( x ) = x elementi saldati tra loro
 
Come esempio, la formula del fiore delle [[Lamiaceae]] che possiedono, generalmente, cinque sepali saldati, cinque petali saldati, quattro stami e un ovario a due carpelli, è la seguente: '''K''' (5), '''C''' (5), '''A''' 4, '''G''' (2)
:::::'''K''' (5), '''C''' (5), '''A''' 4, '''G''' (2)
 
La formula può contenere anche simboli relativi alla [[simmetria]] (posti all'inizio della formula):
Esempio per un'orchidea del genere ''[[Ophrys]]'':
 
:::::X, '''P''' 3+3, ['''A''' 1, '''G''' (3)], infero, capsula
 
(fiore a simmetria bilaterale, perianzio con due verticilli di tre tepali ognuno, androceo e gineceo in un'unica struttura (=ginostemio) con un stame fertile e tre carpelli fusi insieme, ovario infero, frutto a capsula)
==Bibliografia==
*{{cita libro|autore=Judd-Campbell-Kellogg-Stevens-Donoghue|titolo=Botanica Sistematica - Un approccio filogenetico|anno=2007 |editore=Piccin Nuova Libraria|città=Padova |id=ISBN 978-88-299-1824-9 |pagine=pag. 69 }}
 
 
==Voci correlate==