Differenze tra le versioni di "Area naturale marina protetta Portofino"

correggo nome incipit e sistemo citaweb
m (cat)
(correggo nome incipit e sistemo citaweb)
|provvedimenti istitutivi = D.M. 26.04.99
|superficieterra =
|superficiemare = 372<ref>{{it}}{{cita web|url=http://www.parks.it/riserva.marina.portofino/par.html|Area marina protetta di Portofino|accesso=20/-12/-2007}}</ref>
|gestore = Consorzio di Gestione Area Marina Protetta del Promontorio di Portofino
|presidente = Giuseppe Maggioni
|sito= http://www.riservaportofino.it
}}
L''''Area Marinanaturale Protettamarina protetta di Portofino''' è stata istituita con decreto del [[Ministero dell'Ambiente]] il [[26 aprile]] [[1999]]<ref>[http://www.portofinoamp.it/it/index.php?option=com_content&task=view&id=3&Itemid=4&limit=1&limitstart=0 Istituzione dell'area naturale marina protetta denominata Portofino]</ref> con sede a [[Santa Margherita Ligure]], è situata in [[provincia di Genova]] fra i comuni di [[Camogli]], Santa Margherita Ligure e [[Portofino]].
 
Attualmente è in vaglio, su espressiva richiesta degli stessi comuni della riserva, presso la [[Camera dei Deputati]] la proposta di trasformare il [[Parco naturale regionale di Portofino|parco regionale di Portofino]] in [[Elenco dei parchi nazionali italiani|area nazionale]], accorpando nei nuovi confini territoriali anche la Riserval'[[Area marina protetta]]. La proposta, esposta alla Camera in una audizione del [[24 gennaio]] [[2007]]<ref name="proposta">laLa proposta di legge è ampiamente documentata (formato pdf) sul sito ufficiale del parco di Portofino.</ref> ma già avanzata nel [[2004]], è stata accolta positivamente dalle amministrazioni comunali e dagli altri enti interessati, specie dopo il recente consenso di Santa Margherita Ligure, sede del ldell'ente parco regionale e della riserva marina protetta.
 
== Descrizione ==
=== Zona A ===
[[Immagine:Camogli-vista01.jpg|thumb|200px|right|<center>Vista di [[Camogli]]]]
 
La ''zona A'' (''Riserva Integrale'') comprende il tratto di mare interno (Cala dell'Oro) delimitato dalla congiungente dei punti identificati in ''Punta Torretta'' e ''Punta del Buco''. È il tratto di mare dove è fatto divieto assoluto di navigazione, sosta, accesso, balneazione, [[pesca sportiva]] o professionale, immersioni subacquee.