Apri il menu principale

Modifiche

+ nomenclatura botanica, immagini
{{Tassobox
|colore=lightgreen
|nome=''Echinocactus grusonii''
|statocons=CR
|statocons_versione=iucn3.1
|sottospecie=
<!-- NOMENCLATURA BINOMIALE -->
|biautore=[[Heinrich Hildmann|Hildm.]]
|binome=''Echinocactus grusonii''
|bidata=[[1891]]
<!-- ALTRO -->
|sinonimi?=
 
==Morfologia==
[[Immagine:Fiore.jpg|thumb|left|fiore]]
Ha [[fusto]] grossolanamente cilindrico o globoso, che si appiattisce verso l'apice; in condizioni ottimali può raggiungere i 90 cm di diametro. La pianta è adattata ai climi xerici (cioè aridi): infatti il fusto è verde per svolgere la [[fotosintesi clorofilliana]] e le [[foglie]] sono trasformate in [[spine]] per non [[traspirazione|disperdere]] acqua.
Le costolature sono ornate da areole ricoperte da peluria giallastra, da 8-10 spine radiali e 3-5 spine centrali. Le spine sempre gialle oro o bianche (nelle varieta albina).
 
È nativa delle [[deserto|zone desertiche]] del [[Messico]].
 
La maggior parte degli ''Echinocactus'' tollerano bene il freddo, a volte fino a -7 °C.
Questa specie si propaga facilmente attraverso semi, raggiungendo circa 10 cm di diametro dopo il primo o secondo anno dalla semina.
Le piante del genere ''Echinocactus'' come purequelle di ''[[ferocactusFerocactus]]'' vavanno coltivatocoltivate in pieno sole, avendo l'avvertenza in primavera di esporle gradualmente alla luce diretta del sole per evitare scottature.
 
== Galleria fotografica ==