Differenze tra le versioni di "Shedir"

473 byte aggiunti ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
|gravità =
|classe_spettrale = K0 IIIa
|temp_med = 4.625 [[Kelvin|K]]<ref name="Hekker">{{cita pubblicazione | autore=S. Hekker | coautori=J. Meléndez | titolo=Precise radial velocities of giant stars. III. Spectroscopic stellar parameters | rivista=Astronomy and Astrophysics| anno=2007 | volume=475 | pagine=1003-1009 | url=http://cds.aanda.org/index.php?option=article&access=bibcode&bibcode=2007A%2526A...475.1003H |accesso=[[7 febbraio]] [[2010]] | doi=10.1051/0004-6361:20078233}}</ref>
|temp_med = 4530 [[Kelvin|K]]
|età = 100-200 milioni di anni
|indice_di_colore = 1,17
 
== Caratteristiche ==
Poiché Schedir è posta ad approssimativamente 229 [[anno luce|anni luce]] dalla [[Terra]] e data la sua luminosità apparente, si può inferire una luminosità intrinseca che ammonta a circa 885 volte quella del [[Sole]]. Più che dalla [[temperatura]], tale notevole luminosità è data dalla grande superficie radiante della stella. In effetti la temperatura superficiale di Schedir è 4.530625 [[Kelvin|K]]<ref name="Hekker"/>, un po' inferiore a quella del Sole che è di circa 5.700 K. Questa temperatura fa sì che Schedir sia assegnata alla [[Classificazione stellare#Classi spettrali|classe spettrale]] K0. Il [[raggio (astronomia)|raggio]] di Schedir è invece 42 volte quello solare. Questo non stupisce visto che essa è classificata come [[stella gigante]] e di conseguenza le è stata assegnata la [[Classificazione stellare#Classificazione spettrale di Yerkes|classe MMK]] IIIa. La lettera ''a'' significa che essa si pone fra le giganti più brillanti, tanto da essere al limite fra la classe III e la classe II (cioè quella delle [[Stella gigante brillante|giganti luminose]]).
 
Questa brillantezza suggerisce che la [[massa (fisica)|massa]] di Schedir sia 4-5 volte quella solare. Vecchia 100-200 milioni di anni, Schedir ha iniziato la sua esistenza come una stella di classe B. Ha tuttavia esaurito l'idrogeno nel suo nucleo, il quale contraendosi e scaldandosi ha fatto gonfiare e raffreddare gli strati superficiali della stella. Il suo destino finale è quello di diventare una [[nana bianca#Stelle di massa media (0,5-8 M☉): nane C-O|nana bianca C-O]].
 
 
== Note ==
<references/>
 
{{Portale|stelle}}