Differenze tra le versioni di "Esistenza di Dio"

* La controargomentazione dell'[[argomentazione cosmologica]] (''"l'uovo o la gallina"'') dichiara che se l'[[universo]] è stato creato da Dio perché doveva avere un creatore, allora Dio a sua volta avrebbe dovuto essere stato creato da un altro dio, e così via. Questo attacca la premessa che l'universo sia la "causa seconda" (dopo Dio, che si sostiene essere la "causa prima"). Una risposta comune a questo è che Dio esiste al di fuori del tempo e dell'universo <ref>Rich Deem, ''The Extradimensional Nature of God'' [http://www.godandscience.org/apologetics/xdimgod.html]</ref>, e quindi non necessita di una causa. Questa concezione genera alcuni problemi logici: in primo luogo cozza contro la natura infinita di Dio, non può esistere un "altrove" a un Dio che tutto permea e organizza. in secondo luogo, tale affermazione ricondurrebbe al ''[[rasoio di Occam]]'' facendo coincidere il caso con quello del primo argomento empirico: il modello logico causale non sarebbe più vantaggioso poiché dipende da un elemento senza causa, elemento che quindi è in più rispetto al necessario. Il fatto di spiegare il mondo e l'universo come creazione di dio è un rimandare la spiegazione, per il fatto che ora dall'inspiegabilità dell'universo si passa nella assai più complessa inspiegabilità di Dio.
* Il [[non-cognitivismo teologico]], come usato in letteratura, cerca solitamente di confutare il concetto di dio mostrando che esso è inverificabile e senza significato.
* Il [[paradosso di Curry]] mostra come il concetto di causa prima, una delle forme più generali cui si può ricondurre l'idea di Dio, si rivela privo di significato quando si prova ad esprimerlo nel linguaggio formale della [[logica matematica]].
 
=== Argomentazioni induttive ===
13

contributi