Differenze tra le versioni di "Principio di Dilbert"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
Il '''Principio di Dilbert''' è un'osservazione satirica, fatta negli anni '90 dal cartonista [[Scott Adams]], secondo la quale le aziende tendono a promuovere sistematicamente i loro dipendenti meno competenti a posizioni di management (di solito [[management|middle management]]), allo scopo di limitare i danni che essi sono in grado fare. Nella striscia di ''[[Dilbert]]'' del 5 febbraio 1995 Dogbert afferma che "la leadership è il modo che la natura ha per rimuovere igli ritardatistupidi dal flusso produttivo".
 
Adams spiegò il principio in un articolo apparso sul [[Wall Street Journal]] nel 1995. Quindi espanse lo studio del principio stesso in un libro satirico dal titolo ''The Dilbert Principle'', edito nel 1996, la cui lettura è richiesta o raccomandata per alcuni corsi di management.<ref>{{en}}{{pdf}} University of California, Berkeley - Haas School of Business, [http://mot.berkeley.edu/Berkeley_Students/Students/Courses/Course_Descriptions/proj_mgmt_syll.pdf Project Management Case Studies]</ref><ref>{{en}} SMU School of Engineering, [http://engr.smu.edu/~frailey/cse7315/syllabus.htm CSE 7315: Planning and Managing a Software Project]</ref><ref>{{en}} Washington State University Vancouver, [http://www.vancouver.wsu.edu/fac/holt/em501/em501.htm EM 501: Management of Organizations]</ref> In tale libro Adams scrive che, in termini di efficacia, l'uso del principio di Dilbert è affine alla scelta di uno scoiattolo come leader da parte di un gruppo di gorilla. Il libro ha venduto più di un milione di copie ed è stato nell'elenco dei best-seller del New York Times per 43 settimane.
Utente anonimo