Differenze tra le versioni di "Culto religioso nell'antica polis reggina"

== Culto di Dioniso e Athena ==
Pur con molta cautela, sembra probabile che nella polis si organizzassero feste annuali in onore di [[Dioniso]] e di [[Athena]]. Il culto per Atena, dea della sapienza, verrebbe provato dai ritrovamenti di alcune monete e statuette che la raffigurano, di anfisse che riproducono [[gorgoni]] e dal ritrovamento di un'iscrizione.
 
== Culti di dei orientali ==
Dall'oriente, in età ellenistica, sono pervenuti alcuni culti: quello delle divinità egiziane di [[Iside]] e [[Serapide]] e quello dell'[[Anatolia]] di [[Cibele]] e [[Attis]].
 
Il ritrovamento di un frammento di un'architrave che riporta un'iscrizione in latino "''Q. Fabius Titiani lib. Ingenuus''e ''Fabia Candida sacrorum'' dimostra l'esistenza di un tempio edificato in onore delle divinità [[Iside]] e [[Serapide]]. Il ritrovamento di alcune terrecotte raffiguranti [[Attis]] che suona la siringa, col tipico copricapo frigo, testimoniano il culto per [[Cibele]].
 
== Voci Correlate ==