Differenze tra le versioni di "Ordine della Santa Croce"

Tra il 1248 ed il [[1400]], la piccola comunità religiosa fonda le prime case in [[Inghilterra]], [[Francia]], [[Germania]] e [[Olanda]]. Verso l'anno 1400 l'ordine contava ben 40 conventi. Con lo [[scisma d'occidente]], i Crocigeri francesi si schierano con [[Avignone]]; gli altri con [[Roma]]. Le divisioni comportano rilassatezza nello stile di vita religioso, tendenza alla quale cercano di porre rimedio i vari Capitoli generali dell'Ordine, celebrati ogni anno.
 
==Il 1500 ede il 1600==
Tra il XV ede il XVII secolo, i paesi dell'[[Europa]] settentrionale, sotto l'influenza di [[Geert Groote]] ed il suo movimento della Devozione Moderna, assistono ad un risveglio della pratica religiosa. I Crocigeri, influenzati da questo movimento, convocano un Capitolo di riforma ed eleggono un olandese come Priore Generale, che guida l'Ordine verso profondi cambiamenti. In questo periodo i Crocigeri del Nord Europa fondano più di ottanta conventi.
 
I Crocigeri francesi, invece, rifiutano ogni rinnovamento. Tale scelta determinerà la lenta decadenza dell'ordine in Francia, che giungerà alle soglie della [[Rivoluzione Francese]] con poche comunità, che non resisteranno alla forza d'urto della rivoluzione.
 
Ben presto, però, l'espansione dell'ordine si ferma. Prima la [[guerra dei trent'anni]], seguita da quella degli ottanta. Poi l'epidemia di peste. In fine [[Lutero]] e la [[Riforma protestante]], con la [[Controriforma]] cattolica. I Crocigeri soffrono di queste situazioni. In Inghilterra, re [[Enrico VIII d'Inghilterra|Enrico VIII]] sopprime tutti i conventi dei Crocigeri. Nelle province protestanti di Olanda e Germania, la Riforma fa sparire case fino ad allora determinanti per la storia dell'Ordine.
 
==La crisi del XIX secolo==
Utente anonimo