Differenze tra le versioni di "František Palacký"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  11 anni fa
Ho modificato un ovvio errore di datazione.
(Ho modificato un ovvio errore di datazione.)
František Palacký nacque in una famiglia protestante. Suo padre era un insegnante e gli fece da precettore fin quando non cominciò ad andare a scuola. Palacký studiò alla scuola latina di [[Trenčín]] (nell'attuale [[Slovacchia]]) e al liceo evangelico di [[Bratislava]].
 
Nonostante il desiderio del padre che anche il figlio diventasse insegnante e prete evangelico, Palacký abbandonò gli studi nel 19181818 e cominciò a lavorare come precettore presso alcune famiglie in Slovacchia e in [[Ungheria]] (al tempo entrambe parte dell'[[Impero austroungarico]]). In quegli anni ebbe anche la possibilitá di proseguire negli studi in proprio, concentrandosi in un primo momento sulla [[filosofia]] e l'[[estetica]] e in seguito soprattutto sulla [[storia]] delle terre boeme, e cominciò a formarsi un'idea chiara della situazione politica all'interno dell'[[Impero asburgico]]. Parallelamente, studiò anche numerose lingue straniere.
 
Nel [[1823]] si recò a Praga, dove lavoro dapprima con [[Josef Dobrovský]] e in seguito per il principe Šternberk, il quale lo incaricò di ricostruire l'[[albero genealogico]] della sua famiglia. La collaborazione con Dobrovský, filologo e storico ceco, fondatore della slavistica ceca, fu molto fruttuosa per Palacký che imparò dallo studioso più anziano il metodo storiografico critico e filologico. Palacký cominciò ad essere una figura di spicco nei circoli intellettuali praghesi del tempo. Nel 1827 si sposò con Terezie Měchurová, figlia di un avvocato praghese molto influente.
Utente anonimo