Pesca subacquea: differenze tra le versioni

Elimino precisazione inutile poichè trattata ampiamente nelle sezioni specifiche
Nessun oggetto della modifica
(Elimino precisazione inutile poichè trattata ampiamente nelle sezioni specifiche)
{{S|subacquea|pesca}}
[[File:Trident fishing gallaeus.jpg|thumb|250px| Antico dipinto che rappresenta la pesca con le fiocine]]
La Pesca subacquea è una attività di [[pesca]] effettuata con tecniche di [[immersione]] in apnea. L'articolo 128-bis del D.P.R. del 02/10/1968 n. 1639 vieta la pesca subacquea effettuata con l'ausilio di apparecchi e sistemi di respirazione autonomi ([[Autorespiratore ad aria|ARA]]) o vincolati. Può essere sia di tipo sportivo che commerciale ed in questo caso prende il nome di [[pesca subacquea professionale]]. La pesca subacquea sportiva viene effettuata prevalentemente in apnea, è stata una attività che a partire dagli [[anni 1950|anni cinquanta]] ha stimolato e contribuito allo sviluppo di tutte le attività subacquee. Inizialmente veniva svolta sia in apnea che con le bombole, e negli [[anni 1970|anni settanta]] la [[Regione Sardegna]], ed in seguito tutte le [[regioni italiane]], hanno vietato l'uso degli apparecchi di respirazione consentendola solo ed esclusivamente per quella professionale.
Può essere svolta sia in acque salate che in acque dolci, quindi [[mare]], [[fiume]] e [[lago]]. La finalità è quella di catturare o raccogliere specie ittiche, molluschi bivalvi, echinodermi, coralli e spugne.
È una delle specialità o variazione delle attività subacquee ed è tra queste l'unica ad avere in Italia una legge specifica di regolamentazione.
5 503

contributi