Differenze tra le versioni di "Evenzio di Pavia"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  9 anni fa
nessun oggetto della modifica
Evenzio è citato da [[Sant'Ambrogio]] nella sua opera ''De officis'' come difensore di una vedova, che rivendicava i beni che le spettavano.
 
Secondo la tradizione Evenzio morì l'8 febbraio 397, pochi mesi prima di Sant'Ambrogio, e fu sepolto nella chiesa dei Santi Nazario e Celso, che in suo onore venne rinominata chiesa di Sant'ElvezioEvenzio. Il luogo della sepoltura fu dimenticato per secoli e fu riscoperto nel [[1574]] grazie ad una iscrizione lapidea. A causa dell'abbattimento della chiesa nel [[1789]], le sue reliquie furono trasportate nella chiesa del Gesù.
 
==Note==