Apri il menu principale

Modifiche

Forte sviluppo acquisterà la città anche dal punto di vista commerciale, divenendo meta fissa dei principali traffici merci del mediterraneo, per questo motivo verrà anche potenziato il porto cittadino.
 
==Urbanistica nel periodo mussulmanomusulmano==
I conquistatori mussulmani trasformarono la città nella sede di un emirato e di conseguenza dotarono la città di molti nuovi edifici pubblici e difensivi. La ''paleopoli'' venne chiamata ''Halqah'' e al suo interno edificarono un nuovo e grandioso castello ed un'enorme moschea che poteva ospitare fino a 7.000 persone, la moschea risiedeva al posto dell'attuale [[Cattedrale di Palermo|cattedrale]]. La città venne suddivisa in cinque quartieri: il ''Kasr'' nella punta della Paleopolis; il quartiere della grande ''Moschea''; la ''Kalsa'' (ossia Eletta) sede degli emiri nella riva del mare; la zona degli ''Schiavoni'', attraversata dal fiume ''Papireto''; e infine a ponente il ''Moascher'', il quartiere dei soldati antica sede degli emiri.Il porto venne ingrandito ed ammodernato con la costruzione di nuovi magazzini e di un arsenale. Sorsero nuovi quartieri per far fronte ad un forte aumento demografico causato soprattutto da una forte immigrazione dal resto della sicilia e da tutto il [[mare Mediterraneo|Mediterraneo]]. I nuovi quartieri che sorsero furono quello degli ''Schiavoni'' a [[Nord]], a [[Sud]] invece sorsero i quartieri dei ''Lattarini'' (zona ricca di botteghe) e della ''Moschita'' (abitato dagli [[Ebreo|ebrei]]), a [[Sud]]-[[Est]] sorse il quartiere ''Nuovo'' ed infine vicino al mare venne costruita la cittadella dell'emiro denominata ''[[Kalsa]]''.<br />
Nel [[XI secolo]] nuove mura vennero costruite più esterne per abbracciare anche i nuovi quartieri periferici come il popoloso ''Rabad'' (o borgo). Sempre contemporaneo il primo nucleo del [[Castelloamare]].
Utente anonimo