Differenze tra le versioni di "Bicimotore"

241 byte aggiunti ,  11 anni fa
 
==Storia==
 
Le prime biciclette a motore risalgono all'età pionieristica del [[motociclismo]], ma conobbero una grande diffusione e popolarità in tutta [[Europa]], nell'immediato [[secondo dopoguerra]].
[[File:Bianchi bromfiets 1950.jpg|thumb|200px|Un bicimotore Bianchi con motore a rullo sulla ruota posteriore]]
Le prime biciclette a motore risalgono all'età pionieristica del [[motociclismo]], ma conobbero una grande diffusione e popolarità in tutta [[Europa]], nell'immediato [[secondo dopoguerra]], allo scopo di soddisfare le esigenze di locomozione popolare, imposte dalla febbrile opera di ricostruzione, sopperendo alla carenza di mezzi finanziari e materie prime, fortemente ridotti dal [[seconda guerra mondiale|conflitto mondiale]].
 
La necessità di fornire mezzi di locomozione personale di semplice fabbricazione, particolarmente economici nell'utilizzo e dai contenuti prezzi d'acquisto, orientò molte aziende verso la costruzione di piccoli motori ausiliari, dotati di trasmissione a rullo, da applicare alle normali biciclette. Tali propulsori venivano venduti sfusi oppure già applicati alla bicicletta.
 
159

contributi