Movimento (musica): differenze tra le versioni

m
Nessun oggetto della modifica
Nella [[musica classica]], il termine '''movimento''' indica ciascuna ''sezione'' di una [[forma musicale]] che preveda più parti — [[Suite (musica)|suite]], [[sonata]], [[sinfonia]], ecc. Si può dire che i diversi movimenti di un'opera [[musica]]le sono delimitati nel tempo da una sospensione dell'esecuzione.
* Per designare l'una o l'altra sezione di un'[[opera]] di [[musica vocale]], il [[compositore]] si serve di diversi termini — "parte", "atto", "[[Aria (musica)|aria]]", "[[recitativo]]", "ensemble", ecc. —, ma la parola "movimento" non è quasi mai adoperata. Per essere più precisi, un pezzo cantato prende molto spesso il proprio titolo da quello del testo messo in musica — quando detto testo ne possiede uno; in caso contrario, lo prende più semplicemente dal suo ''incipit''.
:Per esempio, per quel che riguarda la [[musica sacra]] : ''Benedictus'', ''Quia respexit'', ''He was despised'', ecc., e, per quel che concerne la [[musica profana]] : ''La fleur que tu m'avais jetée'', ''Là, ci darem la mano'', ''[[Die Forelle]]'', ecc.
* Quanto alla [[musica strumentale]], il modo d'intitolare un movimento ha trovato differenti soluzioni, secondo le epoche, i Paesi, i singoli autori.