Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
 
Nasce dalla strada statale 96 Barese a [[Modugno]]. Per circa 1,5 km il tracciato è a 4 corsie, che diventano immediatamente 2 incontrando 4 incroci con semaforo nel tratto di [[Bitonto]], che aggira in variante. Dopo, la provinciale prosegue con le caratteristiche di [[superstrada]], superando [[Terlizzi]], [[Ruvo di Puglia]] e [[Corato]], dove si incontra con la strada statale 378. Poco prima di [[Andria]], la strada ritorna a 2 corsie, fungendo da tangenziale di [[Andria]] ed incontrandosi con la strada statale 170 dir/A di Castel del Monte.
Nel tratto tra [[Andria]] e [[Canosa di Puglia|Canosa]] la strada prosegue a due corsie. Dopo alcuni chilometri incontra l'ex strada statale 97 per [[Minervino Murge]] e procede con le caratteristiche di [[superstrada]], dopo un breve tratto s'incrocia con la nuova [[strada regionale 6 ''della Murgia Centrale'']] (inaugurata nel novembre del 2009), per poi giungere a [[Canosa di Puglia]], sulla quale tangenziale riprende a 2 corsie. Qui si incontra con la [[strada statale 93 Appulo-Lucana]], e torna per un breve tratto a 4 corsie. Sconfinata nella [[Provincia di Foggia]], la strada riprende nuovamente ad unica carreggiata fino a [[Cerignola]], dove la provinciale ha termine.
 
In seguito al [[Decreto Legislativo n. 112 del 1998]], dal [[2001]], la gestione è passata dall'[[ANAS]] alla [[Puglia|Regione Puglia]], che ha ulteriormente devoluto le competenze alla [[Provincia di Foggia]] e alla [[Provincia di Bari]], per poi trasferirle alla neonata [[Provincia di Barletta-Andria-Trani]]. Entrambe avevano denominato la strada come provinciale con un nuovo numero e con un nuovo nome (''SP 95bis Estarmurale di Cerignola'' nel foggiano, ''SP 231 Andriese Coratina'', nel barese), perché in [[Puglia]] principalmente non esiste la classificazione di [[strada regionale]], ma queste denominazioni saranno a breve sostituite con ''strada provinciale 2''.
64

contributi