Apri il menu principale

Modifiche

m
Fix link
 
[[File:Mantegna, parnaso dettaglio 01.jpg|thumb|200px|Mercurio e Pegaso]]
Nella radura sotto l'arco [[Apollo]] (a sinistra, già scambiato per [[Orfeo]] nell'inventario del [[1542]]) suona la [[cetra]] e le nove [[Muse (mitologia)|Muse]] danzano beatamente simboleggiando l'armonia universale: notevola fu la capacità di Mantegna nell'orchestrare i movimenti del nutrito gruppo danzante, i cui abiti fluenti creano un ritmo lineare di grande raffinatezza. Secondo la mitologia il canto delle nove sorelle provocava eruzioni vulcaniche e altri cataclismi, simboleggiati nelle montagne crollanti in alto a sinistra. A tali disastri poneva rimedio [[Pegaso (mitologia)|Pegaso]] battendo il proprio [[zoccolo]]: esso si trova infatti raffigurato in primo piano a destra, di dimensioni quindi leggermente maggiori, ingioiellato e nell'atto di alzare la zampa. Il suo tocco di zoccolo fece anche scaturire la fonte [[Ippocrene]] che alimentava le cascate del [[monte Elicona]], visibili sullo sfondo: le Muse danzavano proprio in un boschetto di questo monte, per cui la titolazione tradizionale come "Parnaso" sarebbe incorretta.
 
Accanto a lui si trova [[Mercurio (divinità)|Mercurio]] colto in posa contemplativa e vestito dei suoi tipici attributi quali il cappello alato, il [[caduceo]] (bastone con le serpi intrecciate) e i calzari da messaggero degli dei. La sua presenza era dovuta alla protezione che assicurò alla coppia adultera.
310 384

contributi