Differenze tra le versioni di "Imbutitura"

106 byte aggiunti ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
Il lavoro di imbutitura è dato invece dal prodotto tra la forza di imbutitura e l'altezza del pezzo da imbutire
 
==Prova di imbutitura==
Prova di imbutitura (metodo Erichsen): è quell'operazione tramite cui una lamiera metallica piana è costretta ad assumere una certa forma, sfruttando la sua capacità a lasciarsi deformare permanentemente a freddo. Tale prova, che è molto importante per poter valutare la [[Plasticità (fisica)|plasticità]] di un materiale, consiste nel determinare la profondità h che è raggiunta da una lamiera di spessore s, all'apparire della prima fessura, quando viene spinta da un punzone di acciaio duro (P), in un foro a sezione circolare . Dalla freccia h si rileva la maggiore o minore [[Plasticità (fisica)|plasticità]] di un materiale, proprietà che è di fondamentale importanza nelle operazioni di [[stampaggio]] a freddo. Lo stampaggio è quell'operazione che, attraverso una deformazione plastica, ha lo scopo di conferire al pezzo metallico una determinata forma. Lo stampaggio può essere eseguito esercitando una pressione statica ([[pressa]]) o dinamica, sul pezzo posto preventivamente fra uno [[stampo]] (che ripete la forma del modello da riprodurre) e un controstampo (che è l'impronta, ovvero il negativo del modello).
 
La '''prova di imbutitura''' secondo il '''metodo Erichsen''' è quell'operazione tramite cui una lamiera metallica piana è costretta ad assumere una certa forma, sfruttando la sua capacità a lasciarsi deformare permanentemente a freddo. Tale prova, che è molto importante per poter valutare la [[Plasticità (fisica)|plasticità]] di un materiale, consiste nel determinare la profondità ''h'' che è raggiunta da una lamiera di spessore ''s'', all'insorgere della prima fessura, quando viene spinta da un punzone di acciaio duro (P), in un foro a sezione circolare.
 
Prova di imbutitura (metodo Erichsen): è quell'operazione tramite cui una lamiera metallica piana è costretta ad assumere una certa forma, sfruttando la sua capacità a lasciarsi deformare permanentemente a freddo. Tale prova, che è molto importante per poter valutare laDalla [[PlasticitàFreccia (fisicameccanica)|plasticitàfreccia]] di un materiale, consiste nel determinare la profondità ''h che è raggiunta da una lamiera di spessore s, all'apparire della prima fessura, quando viene spinta da un punzone di acciaio duro (P), in un foro a sezione circolare . Dalla freccia h' si rileva la maggiore o minore [[Plasticità (fisica)|plasticità]] di undel materiale, proprietàdalla chequale èdipende di fondamentalela importanzafacilità nelledelle operazioni di [[stampaggio]] a freddo. <ref>Lo stampaggio è quell'operazione che, attraverso una deformazione plastica, ha lo scopo di conferire al pezzo metallico una determinata forma. Lo stampaggio può essere eseguito esercitando una pressione statica ([[pressa]]) o dinamica, sul pezzo posto preventivamente fra uno [[stampo]] (che ripete la forma del modello da riprodurre) e un controstampo (che è l'impronta, ovvero il negativo del modello).</ref>
 
==Note==
<references/>
 
{{Siderurgia}}