Chotyn: differenze tra le versioni

19 byte rimossi ,  11 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
'''Chotyn''' ({{Ucraino|Хотин}}) è una città dell'[[Ucraina]] che sorge sul fiume [[Nistro]], vicino al confine con la [[Romania]] e la [[Moldavia]], famosa per la sua possente fortezza medioevale.
 
La città fece inizialmente parte del [[principato]] di Moldavia (1359-1812), sebbene la sua fortezza, nodo strategico fondamentale per il controllo della regione, fu aspramente contesa ed occupata dagli eserciti di diverse nazioni: [[Polacchi]], [[Turchi]], [[Austriaci]]. La città venne occupata dalle forze dell'[[Impero russo]] per un secolo (1812-1917), entrando a far parte del [[Governatorato della Bessarabia]]; passò poi per brevissimo tempo alla [[Repubblica Democratica Moldava]] (1917-1918), alla Romania (1918–1940, 1941–1944) ed all'[[URSS]] (1940–1941, 1944–1991).
[[Immagine:Chocim stronghold.jpg|thumb|left|200px|Castello di Chotyn]]
[[Immagine:Khotin.jpg|thumb|250px|Altro scorcio della fortezza di Chotyn]]
 
Chotyn, le cui prime testimonianze datano l'anno 1001, si trova sulla riva destra del Nistro, nella regione storica della [[Bessarabia]]. Le opere architettoniche più famose della città sono la [[Fortezza di Chotyn]], realizzata tra il XIII ed il XV secolo, e le due famose costruzioni commissionate dal [[voivoda]] ([[principe]]) di Moldavia [[Ştefan III cel Mare]]: il ''Palatul Domnesc'' ("palazzo del principe") e la Torre dell'Orologio.
La fortezza, costruita nel 15° secolo dal principe moldavo [[Alexandru cel Bun]] ("Alessandro il Buono"), presenta numerose caratteristiche architettoniche di area baltica, quasi certamente dovute ai lavoratori lituani forniti ad Alexandru dal suo alleato, il [[Granducato di Lituania|granduca di Lituania]] [[Vytautas il Grande]]. Conquistata dai [[Polonia|polacchi]] nel 1433, la fortezza tornò in mano moldava sotto il principe [[Ştefan cel Mare]] ("Stefano il Grande"), che la fece poi ampliare fino a renderla la più possente cittadella moldava del 16° secolo.
 
==Storia==
Durante la [[Guerra polacco-ottomana (1633-1634)]], la città di Chotyn fu teatro di aspri combattimenti tra gli eserciti polacco-cosacchi e gli invasori [[Impero Ottomano|ottomani]].
 
Conquistata dai turchi, a partire dal 18° secolo la fortezza fu allargata dagli architetti militari del [[sultano]] con una ulteriore cinta di mura esterna.
 
Dopo l'annessione della Moldavia all'[[Impero Russo]] nel 1812 la fortezza cadde parzialmente in rovina, soprattutto per la parte della cinta muraria esterna. Oggi è in fase di restauro.
 
== Altri progetti ==