Differenze tra le versioni di "Jean Terrasson"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  9 anni fa
m
ortografia
m (Bot: Aggiungo: en:Jean Terrasson)
m (ortografia)
La sua ''Académie des dames'' è la traduzione di un dialogo erotico [[Lesbismo|saffico]], che egli finge di attribuire a [[Luisa Sigea]], poetessa erudita della corte di [[Lisbona]], e poi, sosteneva ancora Terrasson, tradotto in latino da Joannes Meursius, umanista di [[Leida]], nell’[[Olanda|Olanda meridionale]]. Se Luisa Sigea è certamente esistita, il Mersius è un personaggio del tutto inventato e l'''Académie des Dames'' è una creazione dell’avvocato e storico francese [[Nicolas Chorier]], il cui manoscritto circolava negli ambienti libertini.
 
Nella sua ''Dissertation critique sur l'[[Iliade]]'', Terrasson pretende che, grazie soprattutto agli apporti di Cartesio, la scienza, la filosofia e perciò lo spirito umano avessero fatto un tale progresso che i poeti del Settecento ormai superavano nettamente quelli dell’antica Grecia. Vi fa anche osservazioni originali sull’''Opéra'', considarataconsiderata da lui un ponte tra la musica che narra una storia e la musica che è per proprio conto una fonte di piacere.
 
Tra le altre opere, la ''Philosophie applicable à tous les objets de l'esprit et de la raison'' è un saggio filosofico e teologico sul piacere e il dolore. Gli si attribuisce anche un ''Traité de l'Infini Créé'', attribuito per lo più a [[Nicolas Malebranche|Malebranche]].
423 477

contributi