Metallo (araldica): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nell'[[araldica]] i '''metalli''' sono due: [[oro (araldico)|oro]] ed [[argento (araldico)|argento]]. Gli altri, come il rame, il ferro, il bronzo, il piombo, ecc., sarebbero [[al naturale]] <ref>Dal "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a [[Roma]] nel [[1907]].</ref>.
 
{| align=right border="1" cellpadding="5" cellspacing="0"
|colspan="2" align=center bgcolor=#E0E0E0|'''metalli in araldica'''
|-
| [[Oro (araldico)|Oro]] || bgcolor=yellow| giallo
|-
| [[Argento (araldico)|Argento]] || bianco
|}
 
I due metalli sono usualmente rappresentati con i due « colori » corrispondenti: giallo e bianco. In origine gli scudi erano di legno dipinto con una pittura « smaltata » - da cui gli [[smalto (araldica)|smalti]] – talvolta coperto di metallo. I metalli obbediscono alla "[[regola di contrasto dei colori]]"
14 309

contributi