Apri il menu principale

Modifiche

m
ortografia
Nato a [[Kunzendorf]], [[Slesia]], oggi [[Lipnik]], [[Polonia]], Schnabel studiò pianoforte fin dall'età di sette anni a [[Vienna]], sotto la guida di [[Theodor Leschetizky]], che gli disse "Tu non sarai mai un pianista. Tu sei un musicista". Schanbel tenne in considerazione quest'affermazione del suo maestro e piuttosto che mettersi a suonare pezzi virtuosistici di compositori come [[Franz Liszt|Liszt]] che erano molto popolari all'epoca, scelse di concentrarsi sui classici tedeschi, come [[Wolfgang Amadeus Mozart|Mozart]], [[Ludwig van Beethoven|Beethoven]] e [[Franz Schubert|Schubert]]. Successivamente Schnabel studiò anche composizione con [[Eusebius Mandyczewski]], che era stato amico di [[Johannes Brahms|Brahms]].
 
Nel [[1900]] Schnabel si trasferì a [[Berlino]], dove cominciò la sua carriera di pianista. Si guadagnò una certa fama grazie ai concerti che tenne con il direttore [[Artur Nikisch]], così come suonando [[musica da camera]] e accompagnando al pianoforte la sua futura moglie, il [[contralto]] [[Therese Behr]], specializzata nel repertorio liederistico. Sembra che il repertorio di Schnabel abbia subito qualche inflenzainfluenza da Behr, che lo ha incoraggiato a esplorare le [[sonata|sonate]] di Schubert e le opere di Brahms.
 
Dopo la [[prima guerra mondiale]] Schnabel fece diversi viaggi, visitando gli [[Stati Uniti]], la [[Russia]] e l'[[Inghilterra]]. A partire dal [[1925]] insegnò all'Accademia Statale di Berlino, dove le sue [[masterclass]] gli diedero un certo lustro.
423 035

contributi