Apri il menu principale

Modifiche

m
typo
Queste opinioni furono cambiate non appena furono scoperti giacimenti minerari nel terreno della penisola di [[rame]] e [[ferro]] verso il [[1840]]. Nonostante non siano state in un primo tempo molto redditizie, le miniere della penisola superiore producevano più materiale della [[corsa all'oro californiana]], specialmente dopo l'apertura della [[Soo Locks]] nel [[1855]] e dell'ampliamento di Marquette nel [[1859]]. La penisola superiore arrivò a produrre più del 90% del rame in tutta l'America nel [[1860]]. Fu inoltre il maggiore produttore di ferro nel [[1890]], ma nel [[1920]] l'attività nella miniera iniziò il declino. L'ultima miniera di rame fu chiusa nel [[1995]], però la maggior parte delle miniere fu chiusa alcuni decenni prima. Alcune miniere di ferro sono tuttavia ancora attive nei pressi della città di Marquette.<ref name="MaryHuntBook"/>
 
Migliaia di americani e di immigrati si trasferirono in quest'area durante il boom delle miniere, costringendo il Governo territoriale di costruire la [[Fortezza Wilkins]] nei pressi di [[Copper Harbor]] per continuare a lavorare nelle miniere. I primi immigrati venivano dadalla [[CornwallCornovaglia]], in [[Inghilterra]], e avevano secoli di esperienza nel lavoro nelle miniere, seguiti dagli [[Irlanda|irlandesi]], dai [[Germania|tedeschi]] e dai [[Canada|francesi del Canada]]. Gl'immigrati [[Finlandia|finlandesi]] si stabilirono sulla penisola nel [[1890]]. Nel primo decennio del [[XX secolo]] il 75% della popolazione totale era di origine straniera.<ref name="StoriaDelMichigan"/>
 
== Note ==
377 238

contributi