Differenze tra le versioni di "Corna Trentapassi"

sistemo paragrafo, sposto e aggiungo una fonte (altrimenti sarebbe stata ricerca originale)
(sistemo paragrafo, sposto e aggiungo una fonte (altrimenti sarebbe stata ricerca originale))
 
A [[Zone]], più precisamente in frazione Cusato (689 m), inizia il percorso più breve, e per molti aspetti anche meno impegnativo. Contraddistinto dal segnavia CAI n. 229, è inizialmente una [[mulattiera]] a fondo [[acciottolato]] che sale con pendenza costante, passando per la malga Coloreto (895 m) sino all'omonima forcella (942 m) dove incrocia altri sentieri segnalati e diviene un sentiero, sino alla panoramica anticima e alla vetta. Tecnicamente facile (difficoltà E), richiede 1 ora e 30 minuti<ref>recensione del percorso su [http://www.montagnecamune.it/corna_trentapassi.htm www.montagnecamune.it]</ref>.
 
==Riferimenti artistici==
Sullo sfondo della ''[[Gioconda]]'' di [[Leonardo da Vinci]], alla destra di Monna Lisa, è dipinta una montagna aspra e scoscesa che, se vista allo specchio, presenta un profilo simile a quello della Corna Trentapassi. L'ipotesi secondo cui Leonardo trasse ispirazione da paesaggi del [[Lago d'Iseo|Sebino]], del fiume [[Oglio]] e della [[Val Calepio]]<ref>{{pdf}} Sandro Albini, [www.gamonline.it/pdf/101.pdf ''Alla destra della Gioconda''], GAM Edizioni, 2009</ref> sarebbe suffragata anche da altre opere, come il disegno a [[sanguigna]] ''Temporale su una Vallata'' in cui comparirebbe nuovamente la Corna Trentapassi, e la ''Madonna dei Fusi''.
 
==Note==
Sullo sfondo della "Gioconda" Leonardo da Vinci ha dipinto una montagna aspra e scoscesa che, vista allo specchio, presenta un profilo identico a quello della Corna Trentapassi. La stessa corna compare anche nel disegno a sangiugna di Leonardo "Temporale su una Vallata" che, come la "Gioconda" e la "Madonna dei Fusi" si rifanno a paesaggi del Sebino, del fiume Oglio e della Val Calepio.«»
<references />
 
3 320

contributi