Challenge-Handshake Authentication Protocol: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
{{W|informatica|giugno 2006|[[Utente:Senpai|<font color="black">'''Ş€ņpãİ-27 - せんぱい''']] [[Discussioni_utente:Senpai|'''scrivimi'''</font >]] 11:13, 15 giu 2006 (CEST)}}In [[Informatica]] il '''CHAP''', acronimo inglese che sta per('''Challenge-Handshake Authentication Protocol''') identifica un utente presso un [[IAP]](Iternet Acess Provider). Questo protocollo di autenticazione riconosce l'utente attraverso un combinazione di domanda-risposta. Con il CHAP il ''[[client]]'' invia il proprio identificativo utente ed il ''server'' risponde con una domanda di "sfida" (challenge), costituita da un numero semicasuale, il ''client'' esegue l'[[''[[hash'']]'' del ''challenge'' assieme alla sua [[password]] e lo reinvia. Il server che coosceconosce la password, è in grado di eseguire lo stesso calcolo e quindi comparare i due valori verificando la correttezza del valore ricevuto. In questo modo la chiave non circola sulla rete. Rimane comunque il problema della distribuzione della chiave che deve essere note per entrambi i sistemi.
303

contributi