Estrattore Soxhlet: differenze tra le versioni

m
m (Bot: collegamento a Commons:Soxhlet appartus importato da commons:Soxhlet appartus)
m (WikiCleaner 0.99 -)
 
==Impieghi==
In origine era impiegato esclusivamente per l'[[estrazione (chimica)|estrazione]] di [[lipidi]] da un materiale solido (utilizzando come solvente [[etere dietilico|etere etilico]]); nei metodi di analisi si usava spesso il nome di ''estratto etereo'' per indicare il complesso dei componenti chimici liposolubili separati con il Soxhlet. In generale l'estrattore Soxhlet viene impiegato in sostituzione della [[filtrazione (chimica)|filtrazione]] nei casi in cui il [[soluto]] da separare abbia una [[solubilità]] ridotta nei riguardi del [[solvente]] e se le ''impurezze'' sono insolubili nel solvente, mentre si fa uso della filtrazione se la solubilità del soluto nel solvente è abbastanza alta.
 
==Funzionamento dell'estrattore Soxhlet==
 
Dopo avere inserito il campione nella camera di estrazione e il solvente nel pallone, ha inizio l'operazione di estrazione.
Il solvente viene portato da [[ebollizione]], quindi passa nell'estrattore e nel condensatore, ricadendo come condensato nella camera di estrazione, dove si carica di soluto, quindi attraversa la carta filtrante portando con sé il soluto, e viene spillato da un condotto laterale dove si accumulano il soluto in basso e il solvente in alto, e il solvente viene ricircolato da qui al pallone. In alternativa, il solvente e il soluto possono essere riversati insieme nel pallone, dove il soluto resta come [[precipitazione (chimica)|precipitato]] e viene recuperato a fine operazione.
 
Successivamente il solvente può essere allontanato dalla [[miscela (chimica)|miscela]] solvente-soluto con l'ausilio di un [[rotavapor]] (o ''evaporatore rotante'').
279 191

contributi